FlyFuture 2024: successo per l’evento a Roma su giovani e aerospazio

Oltre 800 visitatori in due giorni, presenti 25 istituti aeronautici

Un’immagine della sala durante la terza edizione di FlyFuture (foto FlyFuture)

Grande successo per “Fly Future 2024”, l’evento di orientamento per i futuri professionisti dell’aviazione e dello spazio. La terza edizione di questa manifestazione, che si è svolta martedì 20 e mercoledì 21 febbraio 2024 scorsi presso l’Università Europea di Roma, ha infatti visto la presenza di oltre 800 visitatori, soprattutto giovani, interessati a lavorare nel settore aerospaziale. Significativa la partecipazione di studenti e docenti di ben 25 Istituti aeronautici e di costruzioni aeronautiche, provenienti praticamente da tutte le regioni italiane. Il programma dell’evento è stato articolato in 11 convegni e conferenze con gli interventi di 25 relatori tra piloti civili e militari, manager di scuole di volo e compagnie aeree, esperti e professionisti. Era anche disponibile un’ampia area espositiva con i desk di 23 aziende e associazioni aerospaziali.
Siamo molto soddisfatti per i risultati di questa terza edizione di Fly Future, che si è ormai affermato come l’unico evento di orientamento in Italia per i giovani interessati a trovare opportunità di lavoro nel mondo dell’aviazione e dello spazio”, ha commentato Luciano Castro, ideatore e organizzatore della manifestazione. “Particolarmente significativa è stata la presenza di tanti istituti superiori di formazione aeronautica provenienti da tutta l’Italia, con centinaia di studenti che hanno affollato le varie conferenze e anche l’area espositiva. Ciò conferma la bontà del format di questo evento e apre ulteriori prospettive di crescita in vista della prossima edizione, già prevista per il febbraio del 2025”.
Il programma di “Fly Future 2024” ha visto la presenza di compagnie e società di trasporto aereo (ITA Airways, Aeroitalia, Neos, Wizz Air ed Esperia Aviation), società di gestione del traffico aereo (Gruppo ENAV), scuole di volo (Urbe Aero Flight Academy, Aviomar Flight Academy e AELO – Aero Locarno) e centri specializzati nella medicina e nella psicologia aeronautica (Cavok Medical Center e ITAPA – Associazione Italiana Psicologia dell’Aviazione). Hanno anche partecipato aziende del settore spaziale (Thales Alenia Space, Avio, Telespazio, Argotec e Spacewear), istituti e reti di formazione aerospaziale (Mobilita ITS Academy Lombardia, ITS Academy Aerospazio Piemonte, RICMA e COA), enti governativi (Agenzia Spaziale Italiana e Aeronautica Militare) e numerose associazioni nel settore dell’aviazione e dell’astronautica.
“Fly Future 2023” è stato promosso dall’associazione Ifimedia, in collaborazione con Mediarkè e Università Europea di Roma. L’evento ha ricevuto i patrocini da Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC), Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV), Agenzia Spaziale Italiana (ASI), Federazione Aziende Italiane per l’Aerospazio, la Difesa e la Sicurezza (AIAD), Aero Club d’Italia e AOPA Italia. La manifestazione è stata organizzata in collaborazione con il Gruppo ENAV e con i main sponsor ITA Airways, Avio e Urbe Aero Flight Academy.

(Fonte e foto: Ufficio stampa Fly Future 2024)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime News

Una “Chicken Race” di successo all’Aeroporto di Lugo

I primi tre classificati nella Chicken Race: 1° Jacopo Sabatini (al centro) 2° Luigi Monti (a sinistra) e 3°...

Ricerca per categoria: