“Valore Tricolore”: grande successo dell’air show con le Frecce Tricolori a Punta Marina Terme di Ravenna

Fotogramma-27-06-2016-03-39-28
La formazione chiamata “Alona”, che termina l’esibizione delle Frecce Tricolori

E’ uno spettacolo unico e la commozione vince sempre ogni volta che si stende nel cielo, in una grande ala protettiva, la bandiera tricolore creata dai fumi della Pattuglia Acrobatica Nazionale, accompagnata dalle strofe della celebre romanza della “Turandot” di Giacomo Puccini “Nessun dorma” (conosciuta come “Vincerò”) cantata da Luciano Pavarotti. Una manifestazione che coinvolge profondamente tutto il pubblico, civili e militari, uniti in una irreprimibile emozione.

IMG_6180
Incrocio delle Frecce a conclusione dell’Arizona
IMG_6230 (1)
Da sx: il sottosegretario alla Difesa, Domenico Rossi, il presidente AeCLugo Giovanni Baracca e il prefetto Francesco Russo
IMG_6233
Da sx il presidente AecLugo Giovanni Baracca, il prefetto di Ravenna Francesco Russo e l’Ad Micoperi Silvio Bartolotti
IMG_6242
Giovanni Baracca e il comandante della PAD Jan Slenger
IMG_0619
Il colonnello Claudio Icardi, dello Stato Maggiore Aeronautica, assieme a Silvio Bartolottti
IMG_0497
Corto finale di un parà della Folgore
IMG_0498
L’atterraggio di un parà della Folgore nell’area destinata alle autorità
IMG_5999
Il simulatore di volo del Typhoon

Migliaia e migliaia di persone, il cui numero resta incalcolabile vista l’estensione della tribuna naturale lungo cui era disposta la display line, hanno fatto il tutto esaurito alla manifestazione aerea “Valore Tricolore”, voluta e organizzata ieri 26 giugno a Punta Marina Terme, sul litorale ravennate, da Silvio Bartolotti amministratore delegato della Micoperi SpA di Ravenna, da Giovanni Baracca, presidente dell’Aero Club di Lugo di Romagna, discendente di Francesco Baracca, mitico eroe dell’aria nella Grande guerra, e dall’Aero Club d’Italia, col patrocinio delle amministrazioni comunali di Ravenna e Lugo, per la celebrazione delle Forze Armate italiane, nella ricorrenza del 70esimo anniversario della Repubblica, del 98° anniversario della morte dell’eroe Francesco Baracca e del centenario del Cavallino Rampante. Presenti il sottosegretario alla Difesa, Domenico Rossi, in rappresentanza della Ministra della Difesa Roberta Pinotti, il prefetto di Ravenna Francesco Russo, il generale Francesco Saverio Agresti, comandante della Prima Brigata aerea operazioni speciali, il generale Cesare Alimenti, comandante militare della regione Emilia Romagna, il sindaco di Ravenna Michele de Pascale e i parlamentari Alberto Pagani, Stefano Collina e Gianluca Pini.

IMG_6018
La sfilata delle Ferrari con a bordo i piloti della PAN

A Punta Marina i parcheggi erano esauriti fin dal mattino, presi d’assalto dagli spettatori trasformati in bagnanti per assistere a questo grande air show iniziato verso le 16.30 con il passaggio di un elicottero Augusta Westland del 15° Stormo di Ricerca e Soccorso SAR di Cervia, che portava una grande bandiera italiana, accompagnato dalle note musicali dell’Inno Nazionale. Subito dopo l’air show è proseguito con la dimostrazione di un’operazione di recupero di un uomo in mare, poi con le acrobazie di Stefano Bezziccheri, pilota di Ali di Classe, sull’aereo auto costruito Rand Robinson, seguito dal lancio di quattro paracadutisti del Tuscania e di sei della Folgore, di cui uno di questi ultimi ha travolto uno spettatore per cause in via di accertamento (vai all’articolo). L’esibizione è proseguita
 con le manovre acrobatiche dello YAK-11, l’addestratore acro russo pilotato da Stefano Landi, che ha preceduto l’arrivo e l’esibizione, della Pattuglia Acrobatica Nazionale “Frecce Tricolori” sempre emozionante e applauditissima.

Al termine della manifestazione, Silvio Bartolotti e Giovanni Baracca hanno voluto salutare i partecipanti e i responsabili dei reparti che hanno contribuito al successo di questa prima edizione di “Valore Tricolore. L’amministratore delegato di Micoperi SpA, Silvio Bartolotti, all’interno del “Bagno Bolognino“, trasformato in quartier generale della manifestazione, si è dichiarato molto soddisfatto dello spettacolo offerto a Punta Marina dalle Forze Armate presenti, a cui ha rivolto un particolare ringraziamento, assieme alle associazione combattentistiche e a tutti i volontari, che a diverso titolo hanno consentito lo svolgimento di questa straordinaria manifestazione. Nel suo breve e conclusivo discorso, prima della consegna di alcuni omaggi ai responsabili dei reparti e delle associazioni intervenute e del brindisi di saluto, ha ricordato che la sera prima il compositore Mogol ha fatto ascoltare in anteprima mondiale, al pubblico dell’Arena Micoperi di Ravenna, l’inno dei futuri giochi olimpici composto dallo stesso e da Ennio Morricone. Silvio Bartolotti ha voluto inoltre rivolgere un ringraziamento particolare all’Aeronautica Militare e al suo Capo di Stato Maggiore, che ha dato l’opportunità di organizzare questa manifestazione a Ravenna, inviando inoltre un speciale ringraziamento alla Ministra Roberta Pinotti che ha creduto fermamente in quello che la Micoperi e l’Aero Club di Lugo stavano organizzando, e ha consentito anche l’intervento di altre armi a questo evento, oltre alla PAN. L’Ad Micoperi ha infine rivolto un profondo ringraziamento al colonnello Claudio Icardi, dello Stato Maggiore Aeronautica, col quale si augura di proseguire questa iniziativa negli anni a venire.

Il presidente dell’Aero Club “Francesco Baracca” di Lugo, Giovanni Baracca, anche nella veste di discendente dell’asso degli assi, nel ringraziare gli organizzatori e tutti i partecipanti alla manifestazione ha fatto omaggio a Silvio Bartolotti e al comandante della PAN Jan Slangen di un mosaico che riproduce l’insegna del Cavallino di Baracca, e un crest dell’Aero di Club di Lugo al generale di d.a. (a) Carlo Landi, già direttore generale dell’Aero Club d’Italia, valente pilota ed esperto di aviazione, speaker d’eccezione durante la manifestazione aerea, e attuale coordinatore del progetto “Volare Sicuri”.

Tante le iniziative organizzate dalla Micoperi di Ravenna connesse a questa celebrazione delle Forze armate. Oltre al concerto del compositore musicale Mogol all’Arena Micoperi e all’esibizione del gruppo rock New Era, mostre d’arte e altre numerose attività hanno fatto da cornice alla manifestazione. Prima dell’inizio dell’air show, tra gli stand dell’Aviazione Militare, dell’Esercito Italiano, della Marina Militare e dell’Arma dei Carabinieri, i piloti delle Frecce Tricolori hanno salutato con una sfilata il pubblico dei lidi ravennati a bordo di vetture Ferrari di Maranello, un marchio che porta dal 1926 il simbolo del Cavallino Rampante diventato famoso in tutto il mondo.

di Massimo Baldi  (foto: Lucia Argentieri)

(EdP – 27 giugno 2016)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here