Oggi:

  • La Marina Militare partecipa alla manifestazione “Valore Tricolore”

    0

    Dal 7 al 9 luglio il cacciatorpediniere Caio Duilio della Marina Militare sosterà presso il Terminal Crociere di Ravenna (accosto nord) in occasione dell’evento  “Valore Tricolore”, manifestazione organizzata per valorizzare nei confronti della popolazione i principi Costituzionali della Repubblica, dei quali le Forze Armate sono i primi custodi sia nel nostro Paese che nel mondo. La partecipazione di #naveDuilio a missioni nazionali ed internazionali esprime il livello di competenza sia tecnico-operativo che tecnologico della Marina Militare, strumento chiave per la difesa, la sicurezza, lo sviluppo marittimo ed economico del Paese. Le unità della Marina Militare da sempre portano “il tricolore” in tutto il mondo, svolgendo un importante ruolo di ambasciatori dell’Italia e promuovendo il Sistema Paese nel suo complesso, in luoghi che sembrano lontani ma sono vicini, perché il mare unisce. In occasione della sosta, la cittadinanza potrà salire a bordo e visitare nave Duilio secondo il seguente programma: – Sabato 8 luglio             dalle 9:00 alle 11:00 e dalle 15:30 alle 19:00. – Domenica 9 luglio         dalle 9:00 alle 10:00 Nave Caio Duilio, in servizio dal 2009, è un’unità polivalente multiruolo, con spiccate capacità antiaeree, ma può anche operare in contesti di lotta antinave o antisommergibile, oppure di scorta al gruppo navale...

  • Esercito: il ministro della Difesa Pinotti, all’esercitazione delle Truppe Alpine “5 Torri 2017”

    0

    Cortina (BL), 4 luglio 2017 – Nella suggestiva cornice delle Dolomiti ampezzane, patrimonio dell’UNESCO e museo a cielo aperto della Prima Guerra Mondiale, alla presenza del ministro della Difesa, Senatrice Roberta Pinotti, del capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, del sottocapo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di Corpo d’Armata Claudio Mora  e del comandante delle Forze Operative Terrestri e Comando Operativo Esercito, generale di Corpo d’Armata Riccardo Marchiò, si è svolta oggi l’esercitazione “5 Torri 2017”, importante appuntamento addestrativo a livello internazionale. Le truppe da montagna dell’Esercito, di fronte ad un vasto pubblico, hanno dato dimostrazione delle capacità nel saper operare in un ambiente duro e selettivo come quello montano, svolgendo una serie di attività sia alpinistiche sia tattiche. Impegnati nell’esercitazione gli Alpini frequentatori dei corsi alpinistici primaverili, una compagnia del 7° reggimento della Brigata Julia e le Squadre Soccorso Alpino Militare recentemente impiegate in Centro Italia per prestare soccorso alle popolazioni colpite dall’eccezionale ondata di maltempo. Coinvolti anche ulteriori assetti specialistici come elicotteri dell’Aviazione dell’Esercito e dell’Aeronautica Militare, Ranger del 4° reggimento Alpini paracadutisti (Forze per Operazioni Speciali dell’Esercito), assetti cinofili del Centro Militare Veterinario e del 17° reggimento di artiglieria “Sforzesca”, trasmettitori del 2° reggimento ed istruttori di...

  • Marina Militare: presentata la campagna di geofisica in artico “High North 17”

    0

    Dal 9 al 29 luglio 2017 nave Alliance sarà in navigazione nel Mar Glaciale Artico per una campagna di ricerca nei campi della geofisica, geologia marina e oceanografia E’ stata presentata oggi presso l’Istituto Idrografico della Marina Militare l’attività di ricerca scientifica denominata “High North 17” che si svolgerà dal 9 al 29 luglio nel Mar Glaciale Artico, in prossimità delle isole Svalbard. Con la Campagna High North 17 la Marina Militare e l’Istituto Idrografico ritornano nei mari dell’Artico per condurre delle ricerche scientifiche dopo 89 anni dalle imprese del Comandante Nobile. Nel corso della “Campagna High North 17”, a bordo di nave Alliance, saranno presenti i ricercatori dei principali enti di ricerca nazionali, come il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), l’OGS (Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale) e l’ENEA (Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) e dei ricercatori internazionali del Centre for Maritime Research and Experimentation (NATO). La Marina Militare con l’ausilio di piattaforme e strumenti per la ricerca in ambito marino dell’Istituto Idrografico (IIM) contribuirà a migliorare la conoscenza sulle evoluzioni di quell’ambiente marino per meglio garantire la sicurezza e il libero utilizzo delle risorse. In particolare il completamento del quadro geofisico con i dati raccolti con la Campagna High...

  • Dopo Taormina ancora in azione i Palombari della Marina Militare

    0

    I Palombari del Comsubin della nostra Marina Militare sono intervenuti nel lago di Albano per rimuovere numerosi ordigni esplosivi Si sono concluse giovedì scorso 1° giugno, da parte dei Palombari del Nucleo SDAI (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi) della Spezia, le operazioni iniziate il 30 maggio scorso per la ricerca e rimozione di numerosi ordigni esplosivi residuati bellici nel lago di Albano. L’abbassamento del livello delle acque di Albano avvenuto negli ultimi dieci anni, ha fatto sì che nelle immediate vicinanze della battigia venissero rinvenuti manufatti riconducibili a materiali esplosivi risalenti all’ultimo conflitto. Le operazioni, svolte con la massima cautela dai Palombari di Comsubin in un tratto del litorale del lago lungo 200 metri, hanno permesso di individuare e rimuovere dallo specchio acqueo soggetto a bonifica 80 bombe a mano del tipo SRCM mod. 35, 48 spolette, 1 bomba da mortaio e 150 proiettili per armi portatili. Concluse le ricerche, gli ordigni esplosivi sono stati consegnati al 6° Reggimento Pionieri dell’Esercito Italiano per la successiva distruzione. Quest’operazione, come molte altre attività condotte dal personale del Gruppo Operativo Subacquei, si inserisce nell’ambito delle capacità che la Marina Militare mette al servizio della collettività e della salvaguardia del mare e delle acque interne...

  • Marina Militare: i Palombari del Comsubin in supporto alla sicurezza del G7 sono intervenuti per neutralizzare 31 ordigni esplosivi

    0

    Bonificati ordigni esplosivi residuati bellici nelle acque antistanti Taormina I Palombari del Gruppo Operativo Subacquei (GOS) della Marina Militare in supporto al dispositivo della Sicurezza per il G7, hanno concluso le operazioni di rimozione e neutralizzazione di 31 ordigni residuati bellici rinvenuti durante le attività di messa in sicurezza delle acque e dei siti, attraverso l’impiego di assetti C-IED – Counter Improvised Explosive Device – per la ricerca e la bonifica di ordigni esplosivi in ambiente marittimo e subacqueo. Nella mattina di oggi, 28 maggio, sono stati distrutti a mezzo “brillamento” tutti gli ordigni rinvenuti, riconosciuti come proiettili di piccolo e medio calibro di fabbricazione tedesca, risalenti alla Seconda Guerra Mondiale. Le operazioni condotte dai Palombari, svolte con la massima cautela, hanno permesso di riconoscere gli ordigni inesplosi, ma ancora pericolosi, di rimuoverli dal fondale e di rimorchiarli in un’area di sicurezza individuata dalla locale Autorità Marittima, dove sono state portate a termine le procedure per la distruzione. In occasione del Summit, la componente aereo navale della Guardia di Finanza, responsabile della sicurezza a mare dell’evento entro le 12 miglia, ha affidato il coordinamento delle attività subacquee ai Palombari del GOS, che già in passato in occasione di diverse esercitazioni...

  • Ultimo Ammaina Bandiera delle corvette Fenice e Sfinge

    0

    Dopo trent’anni di servizio terminano la loro vita operativa Lunedì 29 maggio, alle ore 20.00 presso la banchina Tullio Marcon di Augusta (SR), sede del Comando delle Forze da Pattugliamento per la Sorveglianza e la Difesa Costiera (COMFORPAT), le corvette Fenice e  Sfinge della Marina Militare termineranno la vita operativa dopo quasi 30 anni di attività al servizio delle istituzioni e della collettività. L’atto formale con cui nave Fenice e nave Sfinge verranno radiate dalla flotta della Marina Militare si svolgerà con la cerimonia dell’ultimo ammaina bandiera presieduta dal Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Valter Girardelli alla presenza del Comandante in Capo della Squadra Navale Ammiraglio di Squadra Donato Marzano. Con la cancellazione dai ruoli del naviglio militare delle corvette Fenice e Sfinge, continua il processo di ridimensionamento della flotta della Marina Militare. Infatti è in atto da tempo un piano che ha visto le dismissioni, per usura e vetustà, di importanti Unità Navali quali le Fregate Maestrale ed Aliseo, le Corvette Minerva, Sibilla, Danaide, Urania, i Pattugliatori d’altura Granatiere e Artigliere e i Cacciamine Lerici e Sapri. Le Bandiere di combattimento di Nave Fenice e Nave Sfinge saranno consegnate, durante la cerimonia, al Capo di...

Scroll To Top