Si è tenuto a Forlì il convegno sulla mobilità aerea avanzata

Sfide e opportunità per la filiera dell’aerospazio nella Regione Emilia Romagna. Con la partecipazione dei vertici dell’ENAC. Firmato un Protocollo d’Intesa per l’istituzione del Polo Tecnologico Aeronautico e Spaziale Forlivese – P.T.A.S.F.

Must Read

(Immagine tratta dal Piano strategico nazionale ENAC)

Roma – Le sfide e le opportunità̀ per la filiera dell’aerospazio nella Regione Emilia Romagna nell’ambito del Piano nazionale strategico ENAC per la mobilità aerea avanzata (AAM) sono state dibattute ieri, 26 gennaio 2022, in un convegno organizzato a Forlì, a cui hanno partecipato i vertici dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile.
Prosegue l’impegno dell’ENAC per promuovere lo sviluppo e l’innovazione del settore con uno sguardo attento alle esigenze della società e alle tematiche ambientali. In tale contesto, l’incontro odierno ha avviato un confronto su iniziative congiunte sulla mobilità aerea urbana e avanzata, contestualizzata in Emilia Romagna. L’obiettivo è di cogliere le potenzialità per garantire servizi efficienti, sicuri, sostenibili e interoperabili con le infrastrutture aeroportuali e con quelle di trasporto pubblico, in tutto il territorio regionale.

Il presidente Enac (a sinistra) Avvocato dello Stato Pierluigi Di Palma e il Direttore Generale ENAC Dott. Alessio Quaranta (foto ENAC)

Il percorso verso le nuove tecnologie e la mobilità aerea avanzata – ha evidenziato il Presidente dell’ENAC, Avvocato dello Stato Pierluigi Di Palma, nel suo intervento di apertura – appartiene a una comunità vasta di cui l’ENAC, come autorità di settore, rappresenta un punto di riferimento. Forlì, con l’istituzione di un polo aerospaziale, fa parte a pieno titolo di questa comunità, in cui si riconosce la vision dell’ENAC: traguardare il trasporto aereo verso il comparto aerospaziale, con il coinvolgimento di istituzioni, università, ricerca e industria, promuovendo insediamenti produttivi e start up. Il Piano Strategico dell’ENAC è orientato su un concetto diverso di mobilità che ci porterà, nel futuro prossimo, a entrare nelle nostre case dal terrazzo, a scendere le scale piuttosto che a salirle. Il modello della strategia AAM dell’ENAC, preso a esempio anche in Europa, è quello di sviluppare contestualmente le regole e l’innovazione tecnologica. Lo sforzo comune, pertanto, deve essere quello di non disperdere il valore e il vantaggio che ENAC ha sviluppato a livello internazionale”.
I lavori sono stati chiusi dal Direttore Generale ENAC Alessio Quaranta: “Iniziative di questo genere vanno evidenziate soprattutto in un periodo in cui il settore aeronautico, in questi anni di pandemia, è stato certamente uno dei più colpiti. Vedere che in questo territorio si investe in un momento di difficoltà, è un segnale importante, necessario per mettere a fattor comune i progetti per la ripresa e lo sviluppo del settore. L’innovazione tecnologica ha raggiunto livelli elevati. L’ENAC con il proprio Piano per la mobilità aerea urbana e avanzata sta ricollocando lo sviluppo e la sperimentazione tecnologica con la normativa, per far sì che possano procedere e crescere di pari passo.
L’unico vero limite è legato alla scarsità dei finanziamenti a livello nazionale. Auspichiamo che nella seconda fase del PNRR possano essere inserite risorse per la AAM anche in considerazione del fatto che la nuova concezione di mobilità va a favore dell’efficientamento energetico e della tutela ambientale”.
I contenuti del Piano Strategico Nazionale Advanced Air Mobility – AAM (2021-2030) dell’ENAC sono stati illustrati dal Direttore Ricerca e Sviluppo Nuove Tecnologie e Aerospazio ENAC, Carmela Tripaldi. Il Piano mette in atto una strategia del Paese aperta all’innovazione tecnologica e volta a creare un ecosistema in grado di integrare nuove tipologie di servizi per i territori e per i cittadini.
Il convegno è stato preceduto dalla firma del “Protocollo d’Intesa per l’istituzione del Polo Tecnologico Aeronautico e Spaziale Forlivese – P.T.A.S.F.” fra il Comune di Forlì, la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, l’Università di Bologna e la Camera di Commercio della Romagna. Con questa intesa le istituzioni territoriali danno una struttura permanente e autorevole al Polo Tecnologico Aeronautico di Forlì con tutte le componenti impegnate nel campo della formazione, ricerca, lavoro e sviluppo imprenditoriale nel settore aerospaziale.

(Fonte e foto: Ufficio Stampa ENAC)
EdP-mb

- Advertisement -spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest News

20 e 21 maggio: Alghero, Frecce Tricolori

La mappa della zona Avvisi ai naviganti Da Desk Aeronautico Venerdì 20 e sabato 21 maggio 2022, dalle ore 16.45 alle 17.45...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img