Ryanair: un piano per raddoppiare la crescita del turismo europeo

0
68

Con la creazione di 2 milioni di posti di lavoro

Il 737 800 NG di Ryanair (foto Boeing)
Il 737 800 NG di Ryanair (foto Boeing)

Milano, 25 maggio 2017 – Ryanair, ha lanciato oggi un piano in cinque punti per incrementare il turismo europeo del 10%, evidenziando i benefici che l’aviazione low cost porta all’area. Durante la Malta Tourism Conference, Kenny Jacobs, chief marketing officer di Ryanair, ha sottolineato come i voli low cost siano un elemento fondamentale per la crescita del turismo regionale e per la creazione di posti di lavoro, che  potrebbero arrivare a produrre una crescita del 10% nel 2018 (contro il 4% previsto) e creare 2 milioni di nuovi posti di lavoro, se i paesi europei contribuissero incoraggiando i propri cittadini a trascorrere le vacanze in Europa.

Questo il piano in cinque punti delineato da Ryanair  per incrementare il turismo:  • diminuzione dei costi aeroportuali e rimozione delle tasse sui voli a corto raggio in Europa; • affrontando la carenza di strutture ricettive, che porta ad un rialzo dei prezzi, abbassando i costi e costruendo più hotel; • migliorare il marketing delle destinazioni europee per incoraggiare i cittadini europei a trascorrere le proprie vacanze in Europa; • sviluppare nuove destinazioni regionali ad esempio nel sud Italia e nel nord della Spagna;  • sviluppare il turismo durante tutto l’anno e di break in città nei periodi di bassa stagione.

Nel frattempo, la programmazione Ryanair dell’estate 2017 a Malta continua a registrare prenotazioni record, con maggiori frequenze verso destinazioni perfette per le vacanze estive delle famiglie, tariffe più basse grazie al minor costo del carburante e una migliorata esperienza per il cliente grazie alle implementazioni del programma “Always Getting Better” di Ryanair.

A Malta, Kenny Jacobs, ha affermato: «Ryanair lancia un piano per raddoppiare la crescita del turismo europeo“In qualità di compagnia aerea più grande d’Europa, Ryanair esorta i paesi europei ad incoraggiare i propri cittadini a viaggiare in Europa. Diminuendo i costi aeroportuali e le tasse, risolvendo la mancanza di accomodation, migliorando il marketing delle destinazioni europee, promuovendo destinazioni regionali e sviluppando una stagione turistica annuale sempre più ampia, il turismo europeo può prosperare e sfruttare un’ottima opportunità di crescita, in un periodo in cui i turisti europei sono alla ricerca di destinazioni alternative a seguito della riduzione del traffico verso destinazioni come la Turchia e il nord Africa.  Circa 130 milioni di persone voleranno con Ryanair in Europa quest’anno – ha proseguito  Jacobs – e abbiamo sperimentato in prima persona come l’aviazione low cost può portare ad un incremento del turismo e alla creazione di posti di lavoro, specialmente per i giovani europei. Questo “effetto Ryanair” ha già prodotto profitti per molte aree in Europa. Essendo la richiesta di viaggi in crescita, l’aviazione può rafforzare ulteriormente il turismo elevando il profilo di destinazioni meno conosciute. Il turismo contribuisce per il 15% al PIL europeo ogni anno ha sottolineato Kenny Jacobse supporta oltre il 12% dei posti di lavoro in Europa. Compiendo le giuste scelte, si potrà realizzare una crescita del 10% nel turismo il prossimo anno, rispetto al 4% previsto, che potrebbe creare ulteriori 2 milioni di posti di lavoro in Europa.  Siamo lieti di registrare un record di prenotazioni per la nostra programmazione estiva 2017 ed i nostri clienti potranno contare su tariffe sempre più basse prenotando in anticipo, quindi non c’è momento migliore per prenotare un volo low cost con Ryanair. Invitiamo i nostri clienti che desiderano prenotare le proprie vacanze – ha concluso chief marketing officer di Ryanair – a farlo ora sul sito web Ryanair.com o tramite la app, dove potranno accedere alle tariffe più basse.»

Ryanair è la compagnia aerea preferita in Europa, con 119 milioni di passeggeri trasportati all’anno su oltre 1.800 voli giornalieri da 85 basi, collegando oltre 200 destinazioni in 33 paesi. Con una flotta di oltre 360 Boeing 737, e un ordine per ulteriori 300 Boeing 737, continuerà ad abbassare le tariffe e a far crescere il traffico fino a 200 milioni di passeggeri entro l’anno fiscale 2024. Ryanair si affida a un team di oltre 12.000 professionisti dell’aviazione altamente qualificati che forniscono le migliori prestazioni a livello europeo, e da 31 anni detiene il record di sicurezza nel settore.
 
In Italia Ryanair opera da 27 aeroporti: Alghero, Ancona, Bari, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Comiso, Cuneo, Genova, Lamezia, Milano Bergamo, Milano Malpensa, Napoli, Palermo, Parma, Perugia, Pescara, Pisa, Roma Ciampino, Roma Fiumicino, Torino, Trapani, Treviso, Trieste, Venezia e Verona.

(Fonte: AIGO Ryanair Press Office Italy, 25 maggio 2017)

(EdP-mb)