Le ultime news dall’Alitalia

(foto Alitalia)

 

alitalia pubblicità

Alitalia torna a investire in pubblicità Campagna globale su tv, web e carta

Milano, 19 maggio 2016 – Uno spot televisivo con una colonna sonora d’eccezione; una serie di video realizzati appositamente per il web e i social network; servizi fotografici destinati a quotidiani, settimanali e siti online. Alitalia torna a investire in pubblicità con una campagna globale – la prima dopo sette anni – destinata a toccare diversi continenti e numerosi Paesi: dall’Italia, agli Stati Uniti; dal Brasile, alla Germania. Lo spot celebra una Compagnia che guarda al futuro con fiducia ed entusiasmo, anche grazie al processo di ristrutturazione avviato nel 2014 che ha visto importanti investimenti per il miglioramento della flotta e del servizio di bordo.

In tutto il mondo l’Italia è sinonimo di bellezza, calore, passione, ospitalità. Un Paese che è leader indiscusso nel campo della moda e del design”, ha affermato Cramer Ball, Amministratore Delegato di Alitalia. “L’Alitalia di oggi, che può essere considerata un simbolo dell’intera nazione, si contraddistingue per le stesse qualità che hanno reso famoso questo Paese. Ed è con questo spirito che presentiamo la nostra nuova campagna globale, di cui fa parte uno spot tv che oltre a mostrare il meglio dell’Italia rimarca il ruolo che il Paese vanta sulla scena internazionale”.

La nuova campagna pubblicitaria mostra Alitalia come una grande e moderna Compagnia aerea, costantemente impegnata a raggiungere livelli di eccellenza nel settore in cui opera. Il nuovo spot rappresenta una vera e propria vetrina per mostrare il talento delle persone che lavorano con orgoglio e passione in Alitalia e che sono la vera forza trainante della Compagnia. Grazie ad una campagna pubblicitaria globale, l’immagine dell’eccellenza italiana sarà diffusa in diversi Paesi del mondo, promuovendo una nazione dinamica e vivace, soprattutto nel settore del design e della moda. Un’occasione per mettere in luce un patrimonio artistico, culturale e paesaggistico che non ha paragoni.

Durante le due settimane di lavorazione, la troupe ha girato in diverse location, tra cui l’hub Alitalia dell’aeroporto di Fiumicino, ma anche a bordo degli aeromobili della Compagnia italiana. Il servizio fotografico è stato realizzato negli studi di Milano.
Pierpaolo Ferrari, uno dei fotografi di moda più noti in Italia, è stato scelto per catturare le tante sfumature che caratterizzano le bellezze del Paese. Tra queste, Ferrari ha realizzato una serie di straordinari scatti per la nuova collezione di divise della Compagnia. Capi disegnati dallo stilista di alta moda milanese Ettore Bilotta. La campagna include anche una serie di video web che ricordano aspetti caratteristici dell’italianità, come l’ospitalità e l’accoglienza, oltre che quelle abilità e conoscenze che hanno permesso ad Alitalia di portare avanti un processo di rinnovamento straordinario. Non mancano i contributi dei partner della compagnia aerea, tra i quali marchi prestigiosi del Made in Italy come Poltrona Frau, Lavazza, Ettore Bilotta, diego dalla palma Milano, Cantine Ferrari, Atelier Fragranze Milano e l’architetto Marco Piva, ideatore del nuovo stile “Casa Alitalia” che caratterizzerà le lounge aeroportuali della Compagnia italiana. Lo spot Alitalia andrà in onda su diverse emittenti televisive in Italia, negli Stati Uniti, in Brasile e in Germania nei formati da 60 e 30 secondi e sui canali social. La campagna prevede anche immagini sulla stampa e sui canali digitali, oltre che le affissioni.

Una forte attenzione sarà posta sul web, attraverso una presenza strategica sui principali portali di notizie, sui siti internet e sui social network, fruibili anche attraverso dispositivi mobili e tablet. La storia del brand Alitalia è stata interpretata visivamente dal pluripremiato regista Federico Brugia la cui carriera comprende film, video musicali e spot pubblicitari per le più grandi aziende, tra cui BMW, Damiani, Audi e Dolce & Gabbana. Nell’industria musicale, Brugia ha collaborato con artisti del calibro di Elton John, Luciano Pavarotti e Malika Ayane.

Questo cortometraggio – ha commentato Brugiaci ha dato l’opportunità di creare un lavoro visivo ed emotivo unico, in grado di connettere direttamente il brand e l’immagine di Alitalia con il cuore e la mente dello spettatore. Non importa che siano italiani o stranieri, abbiamo voluto trasmettere a tutti lo stesso messaggio della passione e della cultura italiana che si esprimono attraverso l’esperienza e i successi della sua compagnia aerea”.

Il tema centrale della nuova campagna è stato creato e sviluppato dall’agenzia di comunicazione Leo Burnett Italia, parte di Leo Burnett Worldwide – una delle più importanti agenzie pubblicitarie al mondo – e del colosso Publicis Groupe.
La pianificazione media è stata curata da Starcom, leader a livello mondiale e agenzia media di riferimento del gruppo Etihad Airways Partners.

Per l’occasione, Alitalia ha voluto come voce ufficiale dello spot la pluripremiata cantante italiana Malika Ayane, scegliendo l’intramontabile “Volare” come colonna sonora dello spot. La cantante, famosa in Italia per il suo stile musicale inconfondibile, si è esibita “live” durante gli eventi ufficiali di lancio della campagna pubblicitaria.

Il nuovo spot è in onda dal 18 maggio e può essere visualizzato sul sito alitalia.com.

◊ ◊ ◊ ◊

alitalia-nuove-divise

Dopo vent’anni Alitalia cambia divisa La nuova collezione firmata Ettore Bilotta

Milano, 19 maggio 2016 – Dopo quasi vent’anni, Alitalia rinnova le divise del suo personale, segnando un’ulteriore tappa nel percorso di cambiamento che sta interessando ogni settore della Compagnia italiana. La nuova collezione è stata presentata ieri nel corso di una sfilata che si è tenuta a Milano presso La Triennale.

La collezione, prodotta con il contributo di oltre 500 persone in Italia, è stata confezionata con tessuti provenienti dalla Toscana e seta lavorata a Como; le divise per il personale maschile sono state realizzate in Puglia e gli accessori in pelle, come ad esempio i guanti, a Napoli; mentre le scarpe sono prodotte nelle Marche.

La nuova collezione Alitalia, ideata dallo stilista di alta moda Ettore Bilotta nel suo atelier di Milano, si ispira al glamour dei gloriosi tempi della moda degli anni ‘50 e ‘60, oltre che all’inestimabile patrimonio culturale italiano e all’identità nazionale. Le divise celebrano il personale Alitalia, la sua professionalità, il suo stile e la passione che mostra ogni giorno.

Il nuovo look che presentiamo oggi incarna l’anima della nuova Alitalia e non è un caso che ciò avvenga durante il piano di rilancio e sviluppo della Compagnia”, ha dichiarato Cramer Ball, Amministratore Delegato di Alitalia. “Ci avviamo a celebrare i nostri 70 anni di storia con una nuova collezione di eleganti divise, con le quali intendiamo rappresentare nel mondo l’eccellenza dell’Italia; un Paese che da sempre è un’icona di stile ed eleganza a livello mondiale”, ha aggiunto l’AD. “Con questa collezione completiamo il percorso di rinnovamento del nostro brand e della nostra flotta, che ha riguardato anche l’introduzione di nuovi importanti servizi per i clienti”, ha concluso Ball.

Ideare e disegnare le nuove divise di Alitalia, vero e proprio simbolo del Paese, è stata un’esperienza molto emozionante perché mi ha consentito di realizzare una collezione speciale, che rappresenta non solo l’Italia, ma anche l’orgoglio di Alitalia quale ambasciatore del Paese nel mondo”, ha commentato lo stilista Ettore Bilotta. “Fra le compagnie aeree, Alitalia è uno dei marchi più riconosciuti al mondo e, per questo, dovevo creare qualcosa di veramente speciale. Fondamentale è stata la possibilità di lavorare a stretto contatto con la Compagnia su ogni aspetto del processo di progettazione; ciò ha garantito che il percorso di realizzazione delle divise fosse ideato e gestito da italiani in Italia. In questo modo abbiamo anche potuto esprimere e rappresentare al meglio l’arte, la cultura e le persone di questo grande Paese”.

Le nuove divise Alitalia sono ispirate dalla bellezza, dallo stile e dall’eleganza dell’Italia”, ha dichiarato Aubrey Tiedt, Chief Customer Officer della Compagnia. “Vogliamo che i nostri clienti percepiscano il meglio dell’Italia in ogni cosa che facciamo e non c’è modo migliore di esprimere questo desiderio che con le nostre nuove divise”.

Per meglio rappresentare l’essenza dell’Italia nella nuova collezione, lo stilista ha studiato l’architettura, i monumenti, lo stile di vita quotidiano e i diversi territori italiani. Da tutti questi elementi ha tratto ispirazione concentrandosi, alla fine, sulle magnifiche terrazze delle Cinque Terre. Luoghi magici che hanno ispirato il design del nuovo copricapo, realizzato in armonia con lo stile degli anni ’50 e ’60, quando le donne indossavano sempre eleganti cappelli e meravigliosi guanti. Alitalia ha chiesto a Ettore Bilotta di realizzare uno stile nuovo, ma che al tempo stesso richiamasse l’intramontabile eleganza del passato, combinando elementi classici con la praticità di tutti i giorni.

Il taglio e i colori della collezione sono stati scelti per essere complementari alla silhouette di chi indossa le divise. Bilotta ha utilizzato il colore rosso a simboleggiare la passione italiana e il verde per raffigurare i paesaggi e con essi le ricchezze culturali e storiche del Paese. Per un maggior comfort e praticità, è stata utilizzata una miscela di tessuti composta per il 96% da fine lana italiana e per il restante 4% da elastane.

Per le divise del personale femminile di volo, il colore bordeaux che gradualmente vira su un rosso più chiaro è stato ottenuto utilizzando un design di stampa chevron. Lo stesso utilizzato anche per le divise del personale femminile di terra, nelle quali il colore grigio antracite vira gradualmente sul verde. Questo processo avviene su ogni capo in dotazione, compresa la camicetta bianca con design chevron su colonne affusolate, che sono rosse per il personale di volo e verdi per quello di terra. Ogni set di divise femminili include tre opzioni: un abito, un completo spezzato composto da giacca e gonna, oppure dai pantaloni.

Anche la divisa del personale maschile presenta un design chevron a due colori – grigio antracite e verde bosco – e comprende un gilet a doppio petto che ha, per il personale di volo, gli stessi colori della giacca e colori invertiti per quello di terra.
Gli assistenti di volo uomini indossano una cravatta con fantasia rossa, in sintonia con la divisa delle loro colleghe di volo, mentre per il personale di terra ne è prevista una con fantasia verde, che richiama la divisa delle colleghe di terra.

Completano la collezione eleganti cappotti in crêpe di lana color bordeaux per le hostess, verde per gli steward e per il personale femminile di terra e grigio antracite per il personale maschile di terra.
Accessori quali cravatte, gilet, cardigan, sciarpe, cinte, scarpe, guanti e borse equilibrano perfettamente l’uniforme e presentano elementi di design italiano contemporaneo e classico che li rendono oggetti di moda. Gli accessori in pelle sono di colore verde bosco per le assistenti di volo, bordeaux per le loro colleghe di terra, neri per gli steward e per i loro colleghi di terra.

Le nuove divise verranno gradualmente distribuite ai 5.700 dipendenti Alitalia, incluso il personale al check-in e quello nelle lounge, dai primi di luglio. E’ previsto anche un restyling delle divise per i piloti e il personale operativo.

◊ ◊ ◊ ◊

(foto Alitalia)

Alitalia in viaggio verso l’eccellenza

Milano, 19 maggio 2016 – In appena 18 mesi dal varo del piano di rilancio, Alitalia ha realizzato importanti risultati per tornare ad essere una Compagnia aerea competitiva sulla scena mondiale. La nuova Alitalia ha iniziato ad operare dal 1 gennaio 2015 grazie ad una ricapitalizzazione da 1,76 miliardi di euro – che ha permesso di azzerare il debito pregresso – e a un investimento di 560 milioni di euro da parte di Etihad Airways per acquisire il 49% del capitale azionario. L’azionista italiano CAI detiene la quota di controllo della società pari al 51%. Alitalia ha avviato un piano triennale di rilancio che, nel prevedere nuovi prodotti e servizi, ha l’obiettivo del ritorno all’utile nel 2017. Un piano che ha già visto il superamento di importanti traguardi: l’avvio di nuove rotte intercontinentali, internazionali e domestiche; l’introduzione di aerei con interni rinnovati; nuove partnership con altre compagnie; il rafforzamento dei collegamenti aerei da e per l’aeroporto di Roma Fiumicino; una maggiore attenzione ai servizi e all’offerta sia di bordo che di terra, con l’obiettivo di assicurare a tutti i passeggeri un viaggio all’insegna della qualità e dell’eccellenza.

Nel 2015 Alitalia ha presentato un nuovo brand e una nuova livrea; oggi svela nuove divise per il suo personale e, dopo sette anni, una campagna pubblicitaria globale.

Le ultime novità della Compagnia aerea sono state illustrate dal Presidente di Alitalia, Luca Cordero di Montezemolo, dal Vice Presidente di Alitalia e Presidente e Chief Executive Officer di Etihad Aviation Group, James Hogan, e dall’Amministratore Delegato di Alitalia, Cramer Ball, durante due giornate di eventi a Roma e a Milano. Momenti diversi a cui hanno partecipato complessivamente 2.500 persone fra dipendenti, media e stakeholders.

Stiamo trasformando ogni singolo settore della nostra compagnia”, ha affermato il Presidente Montezemolo, sottolineando che “mai prima d’ora Alitalia è stata così concentrata sul raggiungimento degli obiettivi commerciali e sull’attenzione al servizio per assicurare a tutti i passeggeri la tradizionale ospitalità italiana. Ciò che stiamo realizzando è possibile solo grazie alla dedizione delle persone che lavorano in Alitalia, che voglio ringraziare per lo straordinario impegno e il duro lavoro quotidiano. Avevamo promesso il rilancio della Compagnia e lo stiamo realizzando giorno dopo giorno, costruendo un brillante futuro per Alitalia che oggi si presenta come un’azienda più moderna e flessibile. Stiamo riducendo le perdite e, se continueremo a restare concentrati sugli obiettivi, torneremo all’utile entro il 2017”.

Alitalia ha da poco annunciato i risultati di bilancio del 2015 che hanno registrato una riduzione di 381 milioni di euro nelle perdite, in linea con gli obiettivi fissati nel piano industriale. La quota di mercato della Compagnia sui voli da e per l’Italia nel 2015, inoltre, è cresciuta di quattro punti percentuali rispetto all’anno precedente, raggiungendo il 30%.

Un elemento di indubbio successo per Alitalia è stata la forza della sua partnership con Etihad Airways e la collaborazione con le compagnie Etihad Airways PartnersEtihad Airways, airberlin, Air Serbia, Air Seychelles, Etihad Regional operata da Darwin Airline, Jet Airways e NIKI – che hanno consentito di offrire ai passeggeri una scelta più ampia – grazie a network più estesi e orari migliori – e maggiori vantaggi per i frequent flyer.

Da gennaio 2015, Alitalia ha condiviso oltre 470.000 passeggeri con Etihad Airways e più di 1,2 milioni con le compagnie aeree Etihad Airways Partners. La possibilità di negoziare e concludere acquisti congiuntamente con i partner ha permesso risparmi per oltre 13,5 milioni di euro dal 1 gennaio 2015.

Alitalia offre voli in codeshare con Etihad Airways, airberlin, Air Serbia, Jet Airways, Air Seychelles ed Etihad Regional e fornisce assistenza di terra nell’aeroporto di Roma Fiumicino a Etihad Airways, Air Serbia e airberlin. La Compagnia italiana gestisce anche il centro di controllo operativo di Etihad Regional e ha recentemente rafforzato la sua collaborazione commerciale con airberlin con un incremento del 25% del numero di frequenze settimanali fra Italia, Germania, Austria e Svizzera. L’accordo di codeshare tra le due società coinvolge ad oggi oltre 1.400 voli settimanali su 91 rotte, incluse 56 rotte e 750 voli settimanali fra la Penisola e i Paesi di lingua tedesca.

Poche compagnie aeree sono riuscite in un cambiamento così radicale come quello compiuto dalla nuova Alitalia. La Compagnia sta cominciando a raccogliere i frutti di una solida strategia costruita intorno a importanti ed efficaci partnership. Dopo anni difficili e impegnativi, Alitalia ha ora una grande storia da raccontare”, ha dichiarato il Vice Presidente di Alitalia James Hogan. “Avevamo promesso di creare una compagnia aerea di alto livello internazionale. Stiamo mantenendo quella promessa e Alitalia oggi può competere alla pari con qualunque altra compagnia in Europa. Siamo solo a metà strada di un piano triennale per tornare all’utile, ma Alitalia è già irriconoscibile rispetto al passato. I clienti possono ora beneficiare di una scelta più ampia di destinazioni, oltre che di maggiori servizi e migliori prodotti. Il nostro personale ha l’occasione di lavorare in una società in crescita che offre nuove opportunità di carriera. Ed è l’Italia stessa a trarre beneficio da tutto ciò perché stiamo costruendo una compagnia aerea di cui gli Italiani possono andare fieri. Alitalia sta infine gettando le basi per essere un’azienda in utile, con un futuro di crescita e di sostenibilità nel lungo periodo“.

Cramer Ball, Amministratore Delegato della Compagnia, ha sottolineato come “Alitalia stia riguadagnando forza per tornare ad avere il controllo del proprio destino. Ciò – ha aggiunto – grazie al duro lavoro e alla collaborazione con partner di qualità che ci consentono di aumentare i ricavi. Il nostro processo di trasformazione continua, così come prosegue il nostro impegno per mettere il cliente al centro di tutto ciò che facciamo e per offrire nuovi importanti servizi e prodotti. Siamo concentrati sull’obiettivo del ritorno all’utile che, una volta raggiunto, sarà reinvestito per crescere ancora. Ma per riuscirci, dobbiamo lavorare ancora più duramente per continuare a tagliare i costi e incrementare i ricavi, la produttività e l’efficienza”.

Alitalia ha in programma nel 2016 investimenti per 400 milioni di euro. Risorse destinate all’ampliamento della flotta, al rinnovamento degli interni degli aerei, alla tecnologia e alle infrastrutture. La Compagnia prevede inoltre l’apertura di nuovi voli per importanti destinazioni intercontinentali: Alitalia ha iniziato a volare verso Santiago del Cile da maggio, mentre da giugno saranno operativi nuovi voli per Città del Messico e da luglio per Pechino. La Compagnia italiana è anche impegnata a incrementare il numero di voli domestici, crescendo soprattutto nell’offerta da e verso l’Italia Meridionale. Saranno oltre 400 i collegamenti settimanali tra il Sud e il Nord del Paese durante la stagione estiva.

Per offrire la migliore esperienza di viaggio ai passeggeri, più di 6.000 tra assistenti di volo e addetti aeroportuali hanno partecipato a corsi di formazione per un servizio di eccellenza. L’introduzione della nuova squadra transiti presso l’aeroporto di Fiumicino, 25 milioni di euro investiti in mezzi aeroportuali per garantire procedure di imbarco e sbarco più veloci e più personale in servizio ai gate, sono ulteriori esempi della grandissima attenzione che Alitalia ha deciso di dedicare ai passeggeri, con il solo obiettivo di dare loro un servizio con standard eccezionali.

Stiamo dimostrando ai nostri clienti che la nuova Alitalia offre un servizio di ottima qualità ed è capace di rappresentare nel mondo il meglio che questo grande Paese ha da offrire. Abbiamo innalzato a livelli di eccellenza il nostro servizio e le nostre performance operative: ogni giorno mettiamo il massimo entusiasmo in ciò che facciamo. Siamo noi la nuova scelta intelligente nel trasporto aereo europeo“, ha dichiarato Cramer Ball.

(Fonte: Ufficio Stampa Alitalia-Sai, 19 maggio 2016) foto: Alitalia

(EdP-mb)