L’Aeroporto di Bologna punta sulle nuove tecnologie per migliorare la relazione con i passeggeri

Il "totem" dell'Aeroporto G.Marconi di Bologna (foto aerop.G.Marconi)

L’Aeroporto Guglielmo Marconi ha aperto le porte alle aziende emiliane per raccontare la propria esperienza di trasformazione digitale: il Cloud Computing di Microsoft supporta un percorso di crescita flessibile e abilita una gestione dinamica di picchi di traffico e stagionalità
La nuova soluzione Dynamics 365 consente di ottimizzare i processi di assistenza, rendere più efficace la comunicazione e migliorare la soddisfazione dei clienti

Il "totem" dell'Aeroporto G.Marconi di Bologna (foto aerop.G.Marconi)
L’Aeroporto G.Marconi di Bologna (foto aerop.G.Marconi)

Bologna, 25 Novembre 2016 — L’Aeroporto “Guglielmo Marconi” di Bologna ha ospitato una tavola rotonda rivolta alle aziende dell’Emilia Romagna, organizzato da The Innovation Group in collaborazione con Microsoft e il Partner Alterna, con l’obiettivo di avviare un’utile riflessione sull’evoluzione del mercato e dei consumatori e sull’importanza di ripensare i modelli di relazione grazie alle nuove tecnologie. Nell’ambito del convegno dal titolo “Smart Customer Engagement In The Digital Era”, l’esperienza dell’aeroporto di Bologna è stata proprio al centro del dibattito come testimonianza dei benefici abilitati dall’innovazione tecnologica. Grazie alla tecnologia Microsoft e alla consulenza di Alterna, l’Aeroporto ha infatti dato avvio a un progetto di trasformazione digitale che fa leva sul Cloud Computing (l’archiviazione e la memorizzazione dei dati grazie all’utilizzo di risorse hardware e software presso provider esterni collegati in rete Internet, ndr) e sulla valorizzazione dei dati per offrire una migliore esperienza ai viaggiatori, conquistando così un vantaggio competitivo e generando un impatto positivo sul territorio.

L’aeroscalo bolognese si contraddistingue per uno sviluppo dinamico e un tasso di crescita medio annuo superiore alla media italiana: +6,3% tra il 2009 e il 2015, un parametro nettamente migliore rispetto al dato nazionale pari al + 3,1%. Le nuove tecnologie, e in particolare la nuova soluzione Microsoft Dynamics 365 for Sales and Customer Service, consentono di valorizzare ulteriormente quest’eccellenza per il territorio. Proprio per sostenere il ritmo di crescita che ha caratterizzato l’aeroporto negli ultimi anni, è stata infatti ripensata la gestione della relazione con la clientela e, con l’obiettivo di migliorare la qualità del servizio, è stato intrapreso un progetto d’innovazione volto a rendere più integrati i processi, ottimizzando la gestione dei dati per una più efficace relazione con i passeggeri. A tal fine l’Aeroporto ha scelto di puntare sul Cloud Computing adottando insieme ad Alterna una nuova soluzione di customer engagement “on demand”.

Attiva da luglio, la piattaforma Dynamics disponibile in modalità cloud ha abilitato un’esperienza multicanale completa a supporto di un percorso di crescita flessibile e in risposta ed esigenze di business molto variabili come tipico nel settore del trasporto che risente di picchi e stagionalità. Aeroporto di Bologna sta così ottenendo molteplici benefici: può organizzare le anagrafiche Persone e Aziende provenienti da diversi canali in un unico sistema centralizzato, effettuare campagne di marketing più mirate grazie a una base dati più completa, gestire in modo integrato i processi di assistenza alla clientela, e monitorare i canali social per ottenere informazioni utili a migliorare la customer satisfaction al passo con i tempi e con una società sempre più digital.

L’innovazione rappresenta una leva strategica a supporto del nostro percorso di crescita – afferma Nazareno Ventola, Amministratore Delegato di Aeroporto di Bologna . Il nostro bacino di utenza include 11 milioni di abitanti, ovvero il 18% della popolazione italiana, e serviamo un’area geografica con un PIL superiore alla media nazionale, ove si collocano aziende chiave del Made-in-Italy. Ecco perché per noi è fondamentale puntare sulle nuove tecnologie – prosegue l’AD – per ottimizzare la gestione dei processi di business e offrire maggior valore ai passeggeri, siano essi in viaggio per ragioni personali o professionali. Dynamics 365 ci sta già aiutando a valorizzare i dati e a gestire comunicazioni e campagne più efficaci per migliorare la customer satisfaction. Il progetto di adozione si è appena concluso e per il futuro – termina l’AD – contiamo di proseguire il nostro percorso d’innovazione integrando analisi social più puntuali per consolidare la relazione con i clienti e continuare crescere.”

Condividere best practice è il primo passo per ispirare esperienze di trasformazione digitale a vantaggio dell’intero tessuto economico locale ha dichiarato Paola Cavallero, Direttore Marketing & Operations di Microsoft Italia -. Ecco perché nel corso dell’evento di questa settimana siamo stati orgogliosi di dar voce al progetto dell’Aeroporto di Bologna, che rappresenta uno dei maggiori aeroporti in Italia per numero di destinazioni internazionali servite, con un bacino importante e una dotazione tecnologica all’avanguardia. Non solo siamo convinti che il caso dell’Aeroporto di Bologna – ha sottolineato la dirigente Microsoft – possa motivare molte altre realtà emiliane attive in molteplici industry, ma ci auguriamo che questo possa rappresentare un progetto pilota per l’intero settore aeroportuale europeo. In un mercato impattato da stagionalità e picchi di traffico – conclude Paola Cavallero -, poter fare affidamento sulla flessibilità e sulla sicurezza del Cloud Computing rappresenta un vantaggio competitivo.

(Fonte: Burson-Marsteller Comunicazione – Ufficio Stampa Aeroporto di Bologna, 25 novembre 2016)

 (EdP-mb)