I 75 anni di vita del 51° STORMO di Istrana

0
115

I 75 anni di vita del 51° STORMO

Testo e foto Claudio Toselli

51°stormo_i000006 (1)
Il glorioso stemma del 51° Stormo di Istrana

 

Il 4 ottobre 2014 è stato il compleanno del 51° Stormo per i suoi 75 anni di vita. Il 51º è uno Stormo da ricognizione ed appoggio tattico dell’Aeronautica Militare, che opera con il velivolo AMX. Dipende dal Comando delle Forze da Combattimento di Milano ed è intitolato alla memoria del sergente pilota Ferruccio Serafini.

Fu costituito il 1° ottobre 1939 presso l’aeroporto di Ciampino. Dopo il periodo bellico, che lo vide lo protagonista nei cieli dell’Italia, del Mediterraneo, dei Balcani e della Russia e che conferirono alla sua gloriosa bandiera di guerra una Medaglia d’Oro e una Medaglia d’Argento al Valor Militare, nel 1954 il Reparto venne trasferito sull’Aeroporto di Istrana (Treviso), sua attuale sede da oltre 50 anni.   Sempre impegnato in numerose attività addestrative ed operative, lo Stormo, a partire dal 1995, ha svolto operazioni aeree nei cieli della ex Yugoslavia, nella Bosnia Herzegovina e nel Kosovo. Nel 1999, dopo essere stato per lungo tempo Reparto di punta della difesa aerea nazionale, il 51° Stormo ha assunto la configurazione di Stormo caccia bombardiere e ricognitore, basato sulla presenza di due gruppi di volo: il 103° Gruppo Caccia Bombardieri (CB) ed il 132° Gruppo Caccia Bombardieri Ricognitori (CBR), equipaggiati con velivoli AMX ACOL (Adeguamento Capacità Operative e Logistiche).

Il 51° Stormo, oltre a mantenere un elevato livello addestrativo in ambiente nazionale e NATO, opera attualmente con i suoi uomini per il ripristino ed il mantenimento della pace e la sicurezza nei principali contesti di crisi fuori dai confini nazionali. In tale ambito, all’interno dell’operazione ISAF (International Security Assistance Force), nel 2006, la Bandiera di Guerra del Reparto è stata rischierata presso l’aeroporto di Kaia (Afghanistan), a costituzione della Task Force – Air Kabul, operando su elicotteri AB.212. Nel 2009 la Bandiera di Guerra del Reparto è stata nuovamente rischierata nel teatro afghano, a costituzione della Task Group ‘Black Cats’, operando su velivoli AMX nell’ambito della Joint Air Task Force (JATF). Il Reparto continua ad operare in tale contesto internazionale con velivoli, uomini e mezzi, garantendo un rateo di circa 150 ore di volo mensili con una presenza media di 80 militari circa, impegnati nelle diverse attività operative e logistiche. Lo Stormo è stato anche chiamato nel 2011 ad operare dalla base aerea di Trapani/Birgi a supporto delle operazioni aeree per la risoluzione della crisi libica, dove sono stati schierati velivoli AMX facenti parte della coalizione NATO nel contesto dell’operazione ‘Unfied Protector’, in adempimento delle risoluzioni 1970 e 1973 dell’ONU. Da alcuni mesi ha incamerato anche gli AMX biposto ex 32° Stormo/101° Gruppo che erano basati ad Amendola che è andato a collocarsi a fianco degli altri due Gruppi del 51° Stormo, il  103 e 132, che dispone  dell’intera flotta AMX dell’Aeronautica Militare.