COVID-19: si vola, nel rispetto dello Standard Operating Procedure

0
79
La pista di Lugo (Foto: M.Baldi)
Il presidente dell’AeCLugo Oriano Callegati

Pubblichiamo, di seguito, una circolare diffusa nella serata di ieri, 14 maggio, dal presidente dell’Aero Club “F.Baracca” di Lugo, Oriano Callegati, riguardante la presentazione di un documento, denominato “SOP“, ovvero “Standard Operating Procedure” n° 03/20, realizzato dallo staff tecnico dell’AeCLUGO allo scopo di fornire le indicazioni operative per incrementare, negli ambienti di lavoro dell’IT.ATO.0035 e delle strutture dell’Aero Club di Lugo, le misure precauzionali e di contenimento a contrasto dell’epidemia da COVID-19 e garantire, a chi vola e chi sta a terra, le linee guida fondamentali per ottenere la massima sicurezza contro il contagio.

Cari amici,
dopo un forzato periodo d’inattività finalmente si riparte.
Purtroppo, almeno per ora, le cose non potranno essere come prima e il nostro aeroclub sta facendo un ulteriore sforzo per riaprire l’attività in sicurezza.
Il nostro staff tecnico, e quanti fanno parte del nostro organico, hanno elaborato una serie di protocolli e di procedure per garantire la massima sicurezza a soci e piloti.
A fondo pagina troverete il link collegato al documento “SOP n° 03/20” IT.ATO.0035 che vi invito a leggere con la massima attenzione.

Vediamo a grandi linee come procedere:
• Prima di salire a bordo sarà misurata la temperatura con un termo scanner (il dato non sarà conservato).
• Il pilota dovrà firmare un documento dove dichiara di non essere sottoposto a quarantena.
• Tutti gli allievi o tutti i piloti che hanno la necessità di volare con l’istruttore dovranno munirsi di mascherine, guanti ed eventualmente per chi non porta occhiali,  visiera od occhiali di protezione.
• Al termine di ogni volo, l’aeromobile sarà sanificato con un apposito prodotto certificato per uso aeronautico.
• Si consiglia l’uso di cuffie proprie.
• Il microfono sarà ricoperto con pellicola trasparente da sostituire a ogni cambio equipaggio.
• Tutti i dispositivi di protezione sono strettamente personali. L’ aeroclub non fornirà nessuno di questi dispositivi se non a dipendenti e collaboratori.
• E’ vietato l’ingresso nelle officine a tutti, in caso di effettiva necessità si potrà entrare massimo una persona per volta.
• E’ vietato intrattenersi in ufficio amministrativo se non per il tempo strettamente necessario per lo svolgimento di eventuali pratiche o per effettuare pagamenti.
• Su tutta l’area aeroportuale saranno esposti cartelli informativi e saranno messi a disposizione saponi disinfettanti e gel igienizzanti.

Capisco che le misure adottate possano sembrare esagerate, ma purtroppo sono condizioni imposte per riaprire le nostre attività.
Tutti quanti siamo stati inattivi da diversi mesi, ENAC, ANSV e AeCI raccomandano a tutti un minimo di ripresa volo.  Molti di voi hanno centinaia di ore dietro le spalle, ma ritengo corretto per il primo volo dopo il lockdown farsi accompagnare da un istruttore.
Anche il nostro bar e il ristorante “Le Nuvole” sono pronti a ripartire, naturalmente i posti saranno limitati, ma si potrà mangiare anche all’esterno.
Per gli aeromodellisti non ci sono grossi problemi, la loro attività permette di divertirsi restando a distanza.
Quando si potrà volare come una volta?  La mia risposta è che non lo so. In ogni caso sembra che dalla prossima settimana ENAC allargherà ulteriormente le maglie. Speriamo bene.
Per ora godiamoci questo spiraglio di libertà.
Buon week end a tutti e arrivederci in aeroporto!!
 
Oriano Callegati

SOP N. 03/20 REVISIONE N. 1 del 17 maggio 2020

SOP 03/2020 Revisione n. 1

Un click per aprire il documento”.pdf”

EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here