Con l’innalzamento dell’allerta da parte del Dipartimento di Stato USA anche Delta sospende i voli su Milano

(Tempo di lettura: 00′:30″ escluso approfondimento)

1° marzo 2020 – A seguito dell’innalzamento del livello di allerta Coronavirus da parte del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, la compagnia statunitense Delta sospende temporaneamente il suo collegamento giornaliero tra l’aeroporto John F. Kennedy International di New York (JFK) e l’aeroporto di Milano Malpensa.

L’ultimo volo Delta da New York JFK per Milano Malpensa partirà lunedì 2 marzo e l’ultimo volo da Milano Malpensa per New York JFK partirà martedì 3 marzo. I collegamenti per e da Milano riprenderanno rispettivamente il 1° maggio e il 2 maggio 2020. I voli giornalieri del vettore tra Roma e gli aeroporti di New York JFK e Atlanta continueranno ad essere operati secondo l’orario in vigore.

Approfondimento

Delta ha implementato numerosi processi e strategie di contenimento per rispondere alle preoccupazioni legate al COVID-19 (coronavirus). Delta rimane, come sempre, in costante contatto con i principali esperti di malattie trasmissibili presso i CDC e l’OMS e con i funzionari sanitari locali per rispondere all’emergenza coronavirus e per assicurarsi che il training, le policy, le procedure e la pulizia e la disinfezione delle cabine rispettino e superino le linee guida. Le informazioni più aggiornate sulle contromisure adottate da Delta in relazione al COVID-19 sono disponibili a questo link: news.delta.com/coronavirus
I passeggeri il cui piano di viaggio è interessato dalle misure possono consultare la sezione My Trips su delta.com, dove potranno valutare le opzioni a loro disposizione. Queste possono includere il cambio di prenotazione su voli Delta alternativi, cambi di prenotazione su voli successivi al 30 aprile, cambi di prenotazione su voli di altre compagnie o di compagnie partner o il rimborso. I passeggeri possono anche contattare la compagnia per valutare ulteriori opzioni. Delta continua ad offrire un cambio di prenotazione gratuito ai passeggeri che desiderano modificare il proprio itinerario di viaggio per voli tra gli Stati Uniti e la Corea del Sud, la Cina e l’Italia.

La compagnia continua a monitorare la situazione da vicino e potrà implementare adeguamenti aggiuntivi a mano a mano che la situazione continua ad evolversi.

(Fonte: ABC PR-Consulting – Ufficio Stampa Delta) Foto: Delta

EdP-mb