Ci avviamo verso un Sistema comune di Difesa europea

Da sinistra: Lino Laganà, Presidente e Direttore Generale di a4ESSOR e Matteo Bisceglia, direttore di OCCAR

La Germania adotta la forma d’onda ESSOR High Data Rate Waveform (HDR WF) sviluppata dalla joint venture a4ESSOR ed entra nel programma ESSOR, aggiungendosi così ai partner europei già presenti. E’ un importante passo in avanti verso l’uso di una tecnologia europea standardizzata a favore delle coalizioni militari internazionali

(Tempo di lettura, esclusi approfondimenti: 01′:40″)

Bonn, Germania – 21 febbraio 2020a4ESSOR S.A.S. (Alliance for ESSOR), joint venture multinazionale impegnata nello sviluppo della tecnologia europea Secure Software Defined Radio (SDR), si è aggiudicata un nuovo contratto dall’OCCAR (Organization Conjointe de Coopération in matièr e d’ARmement) che consentirà alla Germania di aderire al programma ESSOR OC1 (European Secure SOftware defined Radio – Operational Capability 1), aggiungendosi ai partner già presenti, ovvero Finlandia, Francia, Italia, Polonia e Spagna. Il nuovo contratto, la cui durata è di 63 mesi e il cui valore totale per a4ESSOR è di circa 100 milioni, sostituirà il precedente accordo ESSOR OC1 firmato a novembre 2017.
Al programma lavoreranno le sei aziende del consorzio a4ESSOR, ovvero Bittium (Finlandia), Indra (Spagna), Leonardo (Italia), Radmor (Polonia), Rohde & Schwarz (Germania) e Thales (Francia).
Il programma ESSOR sta sviluppando la tecnologia europea Secure Software Defined Radio (SDR) con l’obiettivo di soddisfare le stringenti esigenze del campo di battaglia, che richiedono lo sviluppo di comunicazioni tattiche terrestri sicure e ad alta capacità in scenari di coalizione. L’adesione della Germania e l’impegno nell’utilizzo dell’architettura ESSOR e della relativa ESSOR High Data Rate waveform è un ulteriore importante passo verso l’utilizzo di una tecnologia standardizzata in tutta Europa. In precedenza, il programma ESSOR ha provato l’efficacia del suo sviluppo industriale a livello multinazionale dimostrando le prestazioni della forma d’onda a banda larga ESSOR su una serie di diverse piattaforme radio fornite dai membri del consorzio a4ESSOR, tra cui Bittium, Indra, Leonardo, Radmor e Thales. Al consorzio ora si unirà la società tedesca Rohde & Schwarz.

Per approfondire, i commenti di alcuni dirigenti:

Lino Laganà, Presidente e Direttore Generale di a4ESSOR, ha dichiarato: “Questo contratto, che vedrà la Germania unirsi al programma ESSOR, rappresenta un grande passo in avanti verso un sistema comune di Difesa europea. Le comunicazioni sicure sono fondamentali per l’interoperabilità delle forze armate, motivo per cui a4ESSOR ha sviluppato capacità di comunicazione di alta qualità e sicurezza che possono essere facilmente implementate su radio di diversi produttori, grazie alla tecnologia SDR e all’architettura ESSOR SDR SCA. Questo accordo riconosce il lavoro e i risultati raggiunti dal team a4ESSOR negli ultimi dieci anni e dimostra l’importanza della collaborazione tra i partner, ovvero Bittium, Indra, Leonardo, Radmor e Thales, a cui ora si è aggiunta Rohde & Schwarz, che porterà ulteriori competenze e successo alla squadra“.
Matteo Bisceglia, il direttore di OCCAR, ha commentato: “La firma di questo contratto è un ulteriore tassello per la costruzione, attraverso l’interoperabilità, di una Difesa europea comune e per il sostegno alla creazione di una base tecnologica industriale in questo ambito. Con l’adesione della Germania, ESSOR ora comprende quattro Stati membri OCCAR ed è di fatto il riferimento europeo per la tecnologia SDR. La crescente reputazione del programma ESSOR è testimoniata anche dalla sua inclusione tra i progetti PESCO (Cooperazione Strutturata Permanente), cosa che apre la strada a una serie di nuovi sviluppi tecnici nel quadro del Progetto Europeo di Sviluppo Industriale della Difesa (European Defence Industrial Development Programme – EDIDP) e per il quale OCCAR, a stretto contatto con tutte le parti interessate, sta già lavorando”.

Il programma ESSOR
Lo scopo del programma ESSOR (European Secure SOftware definito Radio) è di sviluppare una tecnologia radio europea basata su software per migliorare le capacità di cooperazione in missioni congiunte. Il programma è nato nel 2009 con il patrocinio dell’EDA l’agenzia per Difesa europea, sponsorizzato dai governi di Finlandia, Francia, Italia, Polonia, Spagna e Svezia e assegnato dall’OCCAR (Organisation Conjointe de Coopération en matière d’ARmement) alla joint venture “Alliance for ESSOR” (a4ESSOR) che ha la responsabilità di gestire il consorzio industriale.  Oltre alla forma d’onda HDRWF (High Data Rate Waveform), la prima fase di ESSOR, che si è conclusa con successo nel 2015, ha prodotto la definizione, l’implementazione e la qualifica dell’architettura radio software europea. L’interoperabilità e le funzionalità della forma d’onda vengono regolarmente dimostrate attraverso test di rete che coinvolgono diverse piattaforme nazionali.

La joint venture a4ESSOR 
a4ESSOR è una joint venture di diritto francese di cui fanno parte le sopra nominate sei società leader in Europa: Bittium Wireless, Indra, Leonardo, Radmor, Rohde & Schwarz e Thales. L’obiettivo della jv è di gestire il contratto e promuovere i prodotti ESSOR nell’ambito della comunità SDR.

(Fonte: Ufficio Stampa Leonardo: comunicato congiunto) Foto: Leonardo

EdP-mb