Caldo e volo. Conosciamo i nostri limiti?

VOLARE SICURI affronta di nuovo il tema del volo con il caldo.

Dovunque siate in Italia l’argomento vi interessa se volete volare in sicurezza. La sintesi è che TEMPERATURE PIÙ ALTE SIGNIFICANO MINORE DENSITÀ DELL’ARIA.
Di converso MINORE DENSITÀ DELL’ARIA SIGNIFICA MENO PORTANZA E PEGGIORI PRESTAZIONI DEL MOTORE.
Questo si traduce in UNA CORSA DI DECOLLO PIÙ LUNGA E UN RATEO DI SALITA PEGGIORE.
Di massima +10º (rispetto alla temperatura di 15°) =+10% DISTANZA DI DECOLLO.
Il manuale di volo contiene le prestazioni di decollo, atterraggio, salita e quota massima in funzione di temperatura e altitudine barometrica. Conviene controllarlo!
Per coloro che volano con motori Rotax NON DOTATI DI AIRBOX va ricordato che il motore Rotax senza airbox, aspira aria direttamente dal vano motore e questa aria è molto più calda di quella esterna. Se questo è un vantaggio d’inverno diventa uno svantaggio d’estate. E’ come se il motore funzionasse sempre con aria calda inserita degradando ulteriormente le sue prestazioni.
MA NON E’ FINITA. Anche noi abbiamo limitazioni. Gli abitacoli dei nostri aerei non sono ben ventilati e possono diventare molto caldi.
Attenzione al sole. Un cappello su certi tipi di aerei è assolutamente raccomandabile. Cercate di bere molta acqua o anche bevande per atleti con sali minerali.
Se vi va di approfondire il tema ecco un buon link (in lingua inglese): https://www.skybrary.aero/index.php/Hot_and_High_Operations
VOLARE SICURI diffonde questo poster che l’A.M. ha inviato a tutti i reparti operativi. E’ facile da usare e detta regole semplici. Diffondetelo tra i vostri amici Aviatori.
Voli emozionanti e sicuri a tutti!!

Carlo Landi (Volare Sicuri)

EdP-mb 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here