Aero Club “Francesco Baracca” di Lugo di Romagna: dopo l’extreme kart il calcio

Un incontro tra piloti, amici e familiari, giocato sul campo di calcetto della Parrocchia della Chiesa di S. Evaristo Papa Martire in frazione Giovecca di Lugo, in Romagna

I vincitori della Squadra nera dell’Aero Club di Lugo, con le maglie fornite dal Mobilificio Sangiorgi di Giovecca di Lugo.   Nella foto, in piedi da sinistra: Fabio Parma, “Rudy” Rodolfo Rigucci, il Dr. Maurizio Baruzzi (giocatore nella squadra bianca, che ha fornito il supporto medico all’incontro), Eros Tugnoli, Daniele Garavini e Corrado Foschi. Seduti, da sinistra, Michael Andrea Parma, il giovanissimo Leonardo Franchini, Tiziano Sangiorgi, giocatore e sponsor dell’incontro e Martina Tugnoli

_____

Dopo la combattuta gara di extreme kart, organizzata il 28 ottobre 2023 dall’Aero Club “Francesco Baracca” di Lugo al Kartodromo Happy Valley di Cervia, in provincia di Ravenna (link), vinta da Michael Andrea Parma, seguito da Rodolfo “Rudy” Rigucci e da Luca Sangiorgi, gli impavidi piloti del sodalizio lughese, assieme ad amici, parenti e supporter sono stati protagonisti di una nuova avventura, ma questa volta i motori non c’entrano niente e i nostri eroi si sono misurati con un’altra disciplina sportiva, molto più faticosa e non certo immune da rischi, vista la media anagrafica di diversi partecipanti…: il calcio.
Non è stata una competizione facile, giocata sulla soffice erbetta rasata alla perfezione di uno stadio di serie A, ma si è tenuta invece su un campo di calcetto della Parrocchia della Chiesa di S. Evaristo Papa Martire in frazione Giovecca di Lugo, in Romagna, centro sportivo che riunisce tre campetti in erba e terra, per buona parte dura… che non invita certo alle “scivolate”.
L’incontro ha avuto inizio verso le 17:30 di sabato 23 marzo scorso, con Il fischio dell’arbitro, il Generale  Marco Buscaroli da Imola, vice presidente dell’Aero Club di Lugo, che ha dato il via alla gara tra la squadra bianca e la squadra nera dell’Aero Club lughese: due formazioni composte ognuna da sei giocatori, invece dei cinque previsti, che si sono fronteggiate in campo non senza qualche affollamento, in due tempi di 30 minuti l’uno. L’aumento del numero dei giocatori è stato comunque utile per far giocare tutti, favorendo così passaggi più corti e precisi, ma soprattutto per correre di meno e… preservare la salute di qualcuno… Tra i giocatori anche un medico, il Dr. Maurizio Baruzzi, che ha partecipato con al seguito idonei apparecchiature elettromedicali, per eventuali emergenze…
Secondo indiscrezioni pre gara, sembra che questa partita sia stata presa molto sul serio da qualcuno che avrebbe iniziato settimane prima una dieta ad hoc e ad allenarsi intensamente…
Il meteo è stato abbastanza clemente con i nostri atleti: cielo poco nuvoloso ma con un vento teso ed invernale che ha infreddolito soprattutto gli spettatori intervenuti, tra i quali alcune ragazze Pon Pon che hanno sostenuto a gran voce i propri beniamini.

I giocatori in campo
In maglia nera: Tiziano Sangiorgi, Fabio e Michael Andrea Parma, rispettivamente padre e figlio, Daniele Garavini, Eros Tugnoli e la figlia Martina, Corrado Foschi, “Rudy” Rodolfo Rigucci,  e il giovanissimo Leonardo Franchini, di soli nove anni. Allenatore Giuseppe Berardo, consigliere e direttore dell’AeCLugo.
In maglia bianca: Maurizio Baruzzi, Paolo e Tommaso Lamborghini, Luca Sangiorgi figlio di Tiziano, Nina Lattanzio, Vincenzo Soldani e Alfredo Sanasi. Allenatore Oriano Callegati, presidente dell’Aero Club di Lugo.
Le maglie sono state gentilmente fornite dal noto Mobilificio Sangiorgi.

Un click sulla foto per aprire la galleria:

La gara
A pochi minuti dall’inizio Tiziano Sangiorgi, partito velocissimo, ha subìto un leggero stiramento che l’ha costretto in panchina per tutto l’incontro.
Sostanzialmente molto corretta, equilibrata e senza falli, la partita ha avuto un altalenarsi di belle azioni alle volte un po’ confuse (forse per la presenza in campo di un giocatore in più per parte, ndr), che hanno portato le squadre a essere ben bilanciate e ad equivalersi. Pregevoli gli interventi dei portieri, soprattutto quello molto coraggioso di Daniele Garavini, che ha respinto nel secondo tempo un tiro molto teso a da mezza altezza, partito da una diecina di metri, parato con un volo molto plastico, il cui atterraggio duro sul terreno non ha avuto conseguenze…  Da sottolineare la presenza in campo di due giovani giocatrici di Serie B nazionale, entrambe militanti nel Ravenna Women, Martina Tugnoli  e Nina Lattanzio, che hanno portato una nota di professionalità alla partita con i loro dribbling. Da evidenziare le partecipazioni di Michael Andrea Parma per potenza di tiro e spesso in anticipo sugli avversari e di Luca Sangiorgi infaticabile nelle sue lunghe discese a rete, dotato di un buon controllo di palla e di tiro.  Da segnalare anche la prestazione del giovanissimo Leonardo Franchini, sempre attivissimo e molto coraggioso tra i difensori avversari – dei veri colossi per lui – dotato di buona potenza e precisione di tiro, che nel gioco ricorda un po’ Maradona nel muoversi agilmente tra gli avversari molto più alti di lui.
Molto concentrata e precisa la direzione di gara del Gen. Buscaroli, che ha arbitrato attentamente l’incontro agevolato anche per la sua alta statura.
Al calar del sole, verso le 18:30, la partita si è conclusa con la vittoria della squadra in maglia nera, per 8 reti a 7, dopo 60 minuti molto faticosi, soprattutto per qualcuno che il pallone non lo toccava da diversi decenni… e che, questa mattina al risveglio, avrà avuto probabilmente qualche difficoltà nell’alzarsi dal letto…
Dopo l’incontro, tutti in trattoria per festeggiare i vincitori e i vinti e per passare insieme una serata in allegria.

Un click sulla foto per aprire la galleria:

EdP-mb

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime News

Una “Chicken Race” di successo all’Aeroporto di Lugo

I primi tre classificati nella Chicken Race: 1° Jacopo Sabatini (al centro) 2° Luigi Monti (a sinistra) e 3°...

Ricerca per categoria: