UNIFIL: consegnata attrezzatura scolastica a una scuola pubblica libanese

La distribuzione del materiale, donato dal Comune di Livorno, è stata effettuata dai paracadutisti del 187° Reggimento "Folgore" della Task Force ITALBATT in Libano

0
Il Colonnello Dario Paduano, comandante di ITALBATT, in occasione della distribuzione di attrezzature scolastiche alla scuola pubblica libanese

Il Colonnello Dario Paduano, comandante di ITALBATT, durante l’incontro con i responsabili della scuola libanese (Foto: Joint Task Force Lebanon – Sector West)

​Donati banchi e attrezzature didattiche a studenti libanesi. La Task Force a guida italiana ITALBATT, su base 187° Reggimento paracadutisti “Folgore” e alle dipendenze della Joint Task Force Lebanon (JTF-L) – Sector West (SW), al comando del Generale di Brigata Roberto Vergori, ha effettuato nei giorni scorsi la distribuzione di banchi e attrezzature didattiche a una scuola pubblica della municipalità, che ospita circa 1400 studenti. Il materiale è stato donato dal Comune di Livorno ed è stato raccolto tramite la collaborazione con il 187° Reggimento paracadutisti Folgore.
Il Colonnello Dario Paduano, Comandante di ITALBATT, nel ringraziare la preside dell’istituto, Rawia Bavdun, per l’impegno in favore degli studenti della municipalità, ha evidenziato come “…la possibilità di accedere a tutti i livelli di istruzione rappresenta per i giovani l’opportunità di un futuro migliore e l’affermazione come cittadini per la crescita del proprio Paese.” Il Colonnello Paduano ha anche sottolineato come “UNIFIL supporta le istituzioni locali affinché questo processo sia assicurato, vigilando per la stabilità e la sicurezza del Libano, in costante coordinamento con le Forze Armate Libanesi e in ottemperanza al mandato della Risoluzione 1701.
Il contingente italiano in Libano ha la responsabilità del settore ovest di UNIFIL​ (United Nations Interim Force in Lebanon), in cui operano circa 3.600 Caschi Blu di 17 dei 48 Paesi contributori alla missione dell’ONU. L’Italia contribuisce, al momento, con oltre 1.100 unità.
Come noto, le attività svolte in Teatro Operativo sono condotte sotto il coordinamento e secondo le direttive impartite dal Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI), che è l’alto Comando della Difesa deputato alla pianificazione, coordinazione e direzione delle operazioni militari, delle esercitazioni interforze nazionali e multinazionali e delle attività a loro connesse.

I nostri militari nel corso dell’incontro con gli studenti libanesi (foto: Joint Task Force Lebanon – Sector West)

(Fonte e foto: Ufficio Pubblica informazione – Joint Task Force Lebanon – Sector West)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here