Red Bull Paper Wings: attesa per la finale nazionale del campionato di aeroplani di carta

Il 19 aprile al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, i migliori piloti delle categorie “Distance” ed “AirTime” si sfideranno per l’accesso alla finale mondiale che si disputerà all’Hangar-7 Red Bull di Salisburgo

0
147

(Foto Red Bull Content Pool)

Milano – Il campionato di aeroplani di cartaRed Bull Paper Wings”, di cui ci siamo già interessati di recente su queste pagine (link qui), entra nel periodo decisivo: dopo le fasi di qualificazione, che si sono aperte il 10 gennaio, è il momento di stabilire i migliori piloti di ogni nazione.

Il lancio dell’aeroplanino (foto: Red Bull Content Pool)

La finale italiana è in programma martedì 19 aprile al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano che custodisce la più grande collezione al mondo di modelli di macchine realizzati a partire da disegni di Leonardo, tra cui quelli dedicati al volo, esposti nelle Gallerie Leonardo. L’antico desiderio di volare è da sempre una tra le maggiori aspirazioni dell’essere umano, in grado di affascinare Leonardo che, partendo da un’accurata osservazione della natura, la traduce in forme meccaniche.
In Italia si sono disputate sette tappe di qualificazione: Padova, Torino, Pozzuoli, Modena, Bologna, Roma e Salerno. In ogni tappa si è qualificato un pilota per ognuna delle due categorie, “Distance” e “AirTime”.

(foto Red Bull Content Pool)

La prima tappa effettuata all’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, con la partecipazione di 128 allievi, è stata quella che ha visto il maggior numero di iscritti. Una tradizione per loro, in quanto ogni anno alla conclusione della sessione estiva lanciano aeroplanini di carta dall’aula studio con l’obiettivo di raggiungere il mare del Golfo.
Utilizzando un foglio di carta A4 i partecipanti avevano due possibili maniere di partecipare:
Distanza: per avere successo in questa sfida si deve lanciare l’aereo il più lontano possibile. Nell’ultima edizione mondiale nel 2019, l’americano Jake Hardy è arrivato a 56,61m.
Tempo di volo: sfruttando al meglio l’aerodinamica bisogna tenere gli aerei in volo il maggior tempo possibile.
Nel 2019, l’australiano Cameron Clark è riuscito a raggiungere i 13,33 secondi.
Per la finale italiana è prevista la presenza di un Ambassador d’eccezione: Dario Costa. L’atleta aerobatico della famiglia Red Bull ha da poco portato a termine l’impresa di decollare e volare in due gallerie autostradali che gli è valsa ben cinque Guinness World Record (link qui). Proprio Dario ha raccontato di come il suo sogno di diventare un pilota sia nato da piccolo giocando con degli aeroplanini di carta. 
I migliori delle due categorie avranno il privilegio di partecipare alla finale mondiale in programma il 13 e 14 maggio all’Hangar-7 Red Bull di Salisburgo, un’architettura splendida che al di sotto del caratteristico tetto di vetro ospita una collezione di velivoli storici unica al mondo.

La preparazione degli aeroplanini (Red Bull Content Pool)

Scopri di più sull’evento al sito www.redbullpaperwings.com.

(Fonte e foto: Ufficio Stampa Red Bull)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here