Marina Militare: esercitazione Ita-Minex 2015

Decollo di un AB-212 ASW di base a MariStaer Grottaglie, Stazione Aeromobili della Marina (foto Toselli)
AB-212 ASW di base a MariStaer Grottaglie, Stazione Aeromobili della Marina (foto Toselli)
AB-212 ASW di base a MariStaer Grottaglie, Stazione Aeromobili della Marina (foto Toselli)
Lo stemma araldico della Marina Militare
Lo stemma araldico della Marina Militare

Lunedì otto giugno, nelle acque antistanti la zona costiera da La Spezia a Marina di Pisa, è iniziata la più importante esercitazione di sminamento della Marina Militare, chiamata Ita Minex. L’addestramento coinvogerà tutto il personale ed i mezzi della forza di contromisure mine con base a La Spezia e forze di Contromisure Mine Europee e NATO, tra cui Spagna, Germania, Francia, Grecia, Slovenia, Turchia e la partecipazione di osservatori provenienti da diverse Nazioni quali Algeria, Arabia Saudita, Brasile, Croazia, Egitto, Libano, Marocco, Stati Uniti, Tunisia, Emirati Arabi Uniti e Qatar.

Lo scopo dell’esercitazione è quello di addestrare il personale, impiegato a bordo e a terra, a pianificare e condurre efficaci operazioni di bonifica dei fondali lavorando in uno scenario che riproduce, nel modo più realistico possibile, una situazione di crisi in cui la minaccia non è prevedibile. La task force sarà in grado di effettuare una completa mappatura del fondale in grado di scoprire, localizzare ed identificare visivamente qualsiasi oggetto/minaccia presente sotto la superficie.

Fino al 22 giugno nelle acque del Mar Ligure, fino a Marina di Carrara, saranno impegnati diversi mezzi: le unità navali, gli elicotteri, i palombari, i Remotely Operated Vehicle (ROV – veicolo subacqueo pilotato da una postazione remota) e gli Autonomous Underwater Vehicle (AUV – Veicoli Subacquei Autonomi) di nuova acquisizione.

Decollo di un AB-212 ASW di base a MariStaer Grottaglie, Stazione Aeromobili della Marina (foto Toselli)
Decollo di un AB-212 ASW di base a MariStaer Grottaglie, Stazione Aeromobili della Marina (foto Toselli)

Nell’ambito dell’esercitazione un ruolo di rilievo sarà assegnato anche alle unità Ausiliarie tipo Moto Trasporto Costiero/Fari (MTC/F) che svolgeranno importanti attività di supporto.

Questo scenario d’esercitazione metterà in risalto le spinte capacità duali delle unità cacciamine ed ausiliarie nazionali che vedranno operare – da bordo – il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana e svolgeranno anche attività in supporto ad Organizzazioni/Enti esterni alla Forza Armata quali i VV.FF. e le Forze di polizia locali.

Quest’anno prendono parte all’esercitazione anche Università ed istituti di ricerca provenienti da Firenze, Pisa, Genova ed Ancona, che potranno sperimentare alcuni veicoli subacquei di loro realizzazione.

Segui l’esercitazione #ItaMinex2015 live su Twitter: @ItalianNavy

(Marina Militare – Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione) 

(EdP-Redazione mb-ct) – foto Claudio Toselli