Maltempo: ancora piogge, in particolare su Nord-Ovest e Sardegna (Protezione Civile)

(foto Creative Commons - Pixabay)

Allerta Rossa su Liguria e Piemonte

La perturbazione che continua a determinare condizioni di maltempo sulle regioni nord-occidentali italiane, nelle prossime ore coinvolgerà anche parte del versante tirrenico centrale

(foto Creative Commons - Pixabay)
(foto Creative Commons – Pixabay)

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso ieri per il persistere di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte, Liguria e Lombardia. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dal pomeriggio di oggi, mercoledì 23 novembre, precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Valle D’Aosta, e, dalla tarda serata, sulla Sardegna, in estensione dal pomeriggio di domani sulla Toscana.
Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per oggi allerta rossa sul ponente ligure, mentre è arancione su buona parte del Piemonte, sulle Prealpi lombarde e sulla Sardegna Sud-Orientale.
Domani, invece, l’allerta rossa, oltre che sulla Liguria centro-occidentale, è stata indicata anche sul Piemonte nord occidentale, mentre l’allerta è arancione su quasi tutto il resto del Piemonte, sui bacini liguri padani di Levante e sulla Sardegna sud-orientale. Allerta gialla, invece, su parte della Lombardia, sui bacini liguri marittimi di Levante, sulle zone costiere della Toscana, parte dell’Umbria, sul resto della Sardegna, sulla Calabria centro-meridionale e sulla Sicilia.

(Fonte: Ufficio Stampa Dipartimento della Protezione Civile, Presidenza del Consiglio dei Ministri, 23 novembre 2016)

(EdP-mb)