Maggio record per l’Aeroporto “Cristoforo Colombo” di Genova

Aeroporto Genova (foto Jmk22)

Il logo dell'Aeroporto di Genova

Genova, 13/6/2015 – Il Cristoforo Colombo registra 129.870 passeggeri, record assoluto del mese di maggio nella storia dello scalo. Ad aprile era stato l’aeroporto italiano con la maggior percentuale di crescita tra gli aeroporti nella fascia compresa tra 1 e 5 milioni di passeggeri all’anno.

Prosegue il trend positivo del Cristoforo Colombo: il mese di maggio si è concluso con 129.870 passeggeri, in aumento del 13,48% rispetto allo stesso mese del 2014. Si tratta della miglior performance nella storia del Colombo nel mese di maggio, che ha superato il record precedente di 123.301 passeggeri (maggio 2013).

Tutto questo dopo che ad aprile l’aeroporto di Genova si era aggiudicato il titolo di aeroporto con il maggior tasso di crescita del numero di viaggiatori tra gli scali italiani compresi tra 1 e 5 milioni di passeggeri all’anno, registrando un +14,6% rispetto allo stesso mese del 2014. Prosegue quindi il trend positivo del Colombo, che da inizio anno continua a registrare tassi di crescita a doppia cifra: +21,10% a gennaio, +22,37% a febbraio e +23,62% a marzo. Molto positivo anche il dato progressivo nel periodo compreso tra gennaio e maggio, con l’aeroporto di Genova che ha totalizzato 505.126 passeggeri, contro i 427.957 dello stesso periodo del 2014 (+18,03%). A incidere sulla performance dello scalo sono soprattutto i voli di linea nazionali, che hanno registrato un aumento del 31,31% nel periodo gennaio-maggio, mentre sui voli internazionali il numero di passeggeri è cresciuto del 4,69%.

«Si tratta di dati estremamente positivi che ci rendono ottimisti in vista dell’estate – commenta Marco Arato, presidente dell’Aeroporto di Genova –. L’offerta verso il Sud Italia e le isole consentirà a numerosi viaggiatori di raggiungere le mete delle loro vacanze, ma naturalmente contiamo su un buon risultato anche per i nuovi voli verso le Baleari, grande novità di quest’anno, e per i collegamenti verso le capitali straniere. Tutto questo senza dimenticare che attraverso gli hub di Roma, Parigi, Londra, Monaco, Istanbul, Barcellona e Mosca è possibile raggiungere quasi 500 destinazioni partendo da Genova e con un solo scalo. Il nostro auspicio – prosegue Arato – è che l’attuale offerta di collegamenti si consolidi nel tempo, anche per consentire eventuali nuovi investimenti da parte delle compagnie aeree sul nostro territorio. Al momento non tutti i dati di riempimento sono all’altezza delle aspettative, ma lavoriamo a stretto contatto con i vettori e con le Istituzioni per far conoscere l’offerta del nostro scalo e incrementare sia il traffico outgoing sia quello incoming. Pensiamo che proseguire il lavoro di promozione del territorio possa essere anche la chiave per aumentare l’offerta di voli, consentendo migliori tassi di riempimento e arricchendo il territorio grazie all’arrivo di sempre più turisti. Lavoriamo anche per servire realtà come quella del settore crocieristico – conclude il presidente Arato – che riteniamo di poter contribuire a fare crescere ulteriormente grazie alla vicinanza del nostro aeroporto ai porti liguri e alla qualità dei servizi che offriamo alle compagnie di navigazione

(Ufficio Stampa Aeroporto di Genova)

(EdP-mb)