L’ Aeronautica Militare riporta “L’ Amorino dormiente” del Caravaggio da Lampedusa a Pisa

20161005_amorinodormient_3

20161005_amorinodormiente_220161005_amorinodormiente_1Un aereo da trasporto dell’Aeronautica Militare è decollato questa mattina poco prima dell’alba da Pisa alla volta di Lampedusa dove ha imbarcato “L’ Amorino dormiente“, dipinto del Caravaggio, che torna così alla Galleria degli Uffizi al termine della mostra, prima fase del progetto “Verso il Museo della Fiducia e del Dialogo per il Mediterraneo”, inaugurata sull’isola siciliana lo scorso 3 giugno dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

A bordo del velivolo, un C27J della 46^ Brigata Aerea di Pisa, il direttore culturale di First Social Life Alessandro de Lisi, insieme alla presidenza e Giulio Romani, segretario generale della First Cisl che ha sostenuto l’intero progetto,  seguendo anche tutte le delicate fasi del trasporto, con i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Firenze.

Il volo di oggi, che è da pochi minuti decollato dall’aeroporto di Palermo per l’aeroporto di Pisa, da dove l’opera ha proseguito il suo viaggio verso Firenze, è solo un esempio delle frequenti collaborazioni tra il Ministero della Difesa e le altre istituzioni dello Stato.

I velivoli da trasporto dell’Aeronautica Militare, in particolare, sono spesso impiegati in occasione di calamità pubbliche, per trasporti sanitari d’urgenza, anche in biocontenimento, o per il rimpatrio rapido di concittadini da Paesi in stato di crisi; tutti esempi di “dual use“, cioè di utilizzo di un mezzo militare anche per scopi civili.

(Fonte: Ufficio Pubblica Informazione Aeronautica Militare, 5 ottobre 2016) Foto: Aeronautica Militare

(EdP-mb-ct)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here