In orbita il nuovo satellite di Osservazione della Terra SWOT 

Un satellite rivoluzionario progettato per studiare la superficie delle acque e la topografia degli oceani 

0
31
Il satellite di topografia oceanica SWOT, nella missione congiunta CNES e NASA (Immagine garfica: copyright Thales Alenia Space)

Vandenberg, California, USA – Il satellite SWOT (Surface Water and Ocean Topography) è stato lanciato con successo il 16 dicembre scorso da un razzo SpaceX Falcon 9 dalla base di lancio di Vandenberg in California.
SWOT è una missione congiunta del CNES e della NASA, con il contributo dell’Agenzia spaziale canadese (CSA) e dell’Agenzia spaziale del Regno Unito (UKSA). Thales Alenia Space (Jv tra Thales 67% e Leonardo 33%), è il principale partner industriale di questa missione progettata per misurare i livelli delle acque superficiali nei laghi e in altri corsi d’acqua, nonché la portata dei fiumi, fornendo al contempo dati precisi sulla topografia degli oceani. La missione presenta innovazioni senza precedenti, in particolare una tecnologia dirompente, l’interferometria ad ampio raggio, che utilizza lo strumento KaRIn progettato dal Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA. CNES e Thales Alenia Space hanno progettato e realizzato il sistema a radiofrequenza per questo strumento.
SWOT trasporterà anche il payload Nadir, che include gli stessi strumenti dei satelliti Jason, tra cui l’altimetro a doppia frequenza Poseidon realizzato da Thales Alenia Space. Questo modulo comprende anche il sistema di determinazione precisa dell’orbita Doris di Thales, il radiometro avanzato a microonde (AMR), il Payload GPS (GPSP) e il Laser Retro-reflector Array (LRA) di JPL. Leonardo ha fornito i sensori d’assetto “SpaceStar” per il corretto orientamento e posizionamento del satellite in orbita.
La missione SWOT di topografia oceanica aiuterà gli scienziati ad analizzare e comprendere l’impatto della circolazione costiera sulla vita marina, sugli ecosistemi, sulla qualità delle acque e sui trasferimenti di energia, consentendo una modellazione più accurata delle interazioni oceano/atmosfera. La missione di idrologia valuterà il livello dei corpi idrici continentali, le variazioni di stoccaggio dell’acqua nelle aree umide, nei laghi e nei bacini idrici e le portate dei fiumi. SWOT apporta capacità innovative a un settore che deve affrontare importanti sfide strategiche, economiche e sociali.
Thales Alenia Space continua ad avere il suo ruolo di partner industriale chiave in un’alleanza di lunga data tra CNES e NASA, iniziata nel 1992 con il lancio del Topex-Poseidon e proseguita con la famiglia Jason. Grazie a questa esperienza unica, Thales Alenia Space si posiziona certamente come leader mondiale nell’altimetria spaziale.
Inoltre, SWOT sarà il primo satellite in grado di effettuare un rientro atmosferico controllato al termine della sua vita utile, in linea con la nuova legge francese sulle operazioni spaziali, entrata in vigore nel 2020 per affrontare il crescente problema dei detriti spaziali.
Thales Alenia Space, CNES e NASA possono considerarsi tutti molto orgogliosi del successo di questo lancio” –  ha dichiarato Bertrand Denis, Direttore Osservazione e Scienza di Thales Alenia SpaceQuesta missione è fondamentale per affrontare le attuali sfide climatiche globali, in questo caso riguardanti una delle nostre risorse più preziose, l’acqua”. Per la prima volta, SWOT ci permetterà di monitorare l’intero ciclo dell’acqua, che include laghi, fiumi e oceani. Questa missione fornirà alla comunità scientifica dati senza precedenti, riflettendo il nostro impegno a migliorare la nostra comprensione dei cambiamenti climatici.”

(Fonte: Sec and Partners Ufficio Stampa Thales Alenia Space)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here