Il rullaggio dei liner: il futuro è già arrivato con il TaxiBot

0
205
Il TaxiBot in azione (foto TaxiBot)
Rumore e consumi di carburante per il rullaggio degli aerei di linea, in futuro non saranno più un problema. Ci pensa l’innovativo trattore “TaxiBot”.

 

Il TaxiBor durante i test a Francoforte. Motori sigillati  e autista senza mani (foto TaxiBot)
Il TaxiBot durante i test a Francoforte. Motori sigillati e autista senza mani (foto TaxiBot)

A seguito dell’approvazione da parte dell’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea (EASA), la società Lufthansa LEOS, una controllata di Lufthansa Technik AG, ha iniziato l’attività con l’innovativo trattore per velivoli TaxiBot, sviluppato da Israel Aerospace Industries (IAI), con ampio supporto della stessa LEOS.
Il mese scorso si è
tenuta all’aeroporto di Francoforte la presentazione del mezzo, a giornalisti locali e internazionali, in cui sono state dimostrate le procedure di traino del TaxiBot utilizzando per il rullaggio un Boeing 737 Lufthansa.

Oggi, dopo numerosi test, TaxiBot viene utilizzato in operazioni di rullaggio reale presso l’aeroporto di Francoforte.

Il TaxiBot è un trattore che dispone di un motore ibrido da 800 hp di potenza, controllato dai piloti e destinato al traino dei velivoli di linea,  che servirà per effettuare tutte le operazioni di rullaggio dal gate alla pista di decollo e viceversa.

«Il Gruppo Lufthansa sta definendo gli standard globali di mobilità sostenibile. Con innovazioni come TaxiBot, non solo stiamo  aiutando a risparmiare carburante, ma sono anche un importante contributo alla riduzione delle emissioni acustiche e dei gas di scarico negli aeroporti – ha detto Kay Kratky, membro del Lufthansa German Airlines Board Operations & Hub di Francoforte – . L’uso del TaxiBot nell’hub Lufthansa di Francoforte  può far risparmiare fino a 2.700 tonnellate di carburante sui voli a lungo raggio all’anno.»
«
IAI, insieme con il suo partner di TLD, collabora dal 2007 con Lufthansa LEOS nello sviluppo del TaxiBot e con il supporto di Airbus e Boeing – ha detto Yehoshua Eldar, IAI esecutivo VP, e capo del programma TaxiBot –. TaxiBot è l’unica soluzione di rullaggio certificata e operativa nel mondo. Siamo orgogliosi di creare questa innovatizione, che è una rivoluzione ecologica nel settore dell’aviazione commerciale e ringraziamo Lufthansa per il meraviglioso supporto nel processo di certificazione e validazione di TaxiBot. La famiglia TaxiBot si sta espandendo con la sperimentazione nei Wide Body (WB), modello che funzionerà con tutte le famiglie WB di aerei come il Boeing 747 e l’A380 Airbus. Non vediamo l’ora di effettuare le prove di certificazione WB con  il Boeing 747-400 di Lufthansa e di continuare la nostra lunga e fruttuosa collaborazione con questa importante compagnia di bandiera.»  
In proposito un memorandum d’intesa è stato firmato tra Lufthansa LEOS e IAI per i test di certificazione degli aeromobili wide body. La fase di test dovrebbe essere completata entro la fine del 2015.

«Lo sviluppo del TaxiBot rappresenta una pietra miliare per la protezione dell’ambiente nelle operazioni aeroportuali a terra degli aeromobili. L’uso di questo trattore in operazioni di rullaggio reali significa che ci stiamo avviando verso un obiettivo, a lungo termine, per il rullaggio ecologico di un aeromobile… – ha detto Peter Unger, amministratore delegato di Lufthansa LEOS. – Uno speciale supporto per il ruotino anteriore nel TaxiBot registra tutti i movimenti dello sterzo e li trasferisce per muovere le otto ruote del trattore. Questo permette al pilota di guidare il trattore dalla cabina di pilotaggio utilizzando la “modalità di controllo pilota” dopo aver spinto indietro il velivolo dal gate, il cosiddetto pushback, fino a quando non viene rilasciato in pista. I motori del velivolo non sono necessari per rullare.»

TaxiBot in azione all'aeroporto di Francoforte (foto TaxiBot)
TaxiBot in azione all’aeroporto di Francoforte (foto TaxiBot)

Fonte (Press & media TaxiBot)

(EdP-mb)