Il presidente ENAC Vito Riggio, coordina i lavori della riunione del Comitato Interministeriale Sicurezza Aeroportuale

Area Security aeroporto G.Marconi di Bologna (foto archivio Aeroporto G.Marconi)

APPROVATO IL NUOVO PROGRAMMA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELL’AVIAZIONE CIVILE

Area Security aeroporto G.Marconi di Bologna (foto archivio Aeroporto G.Marconi)
Area Security aeroporto G.Marconi di Bologna (foto archivio Aeroporto G.Marconi)

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ha reso noto che nella mattinata di ieri, 14 maggio 2015, presso la Direzione Generale dell’ENAC si è svolta una riunione del CISA, il Comitato Interministeriale per la Sicurezza (security) del Trasporto Aereo e degli Aeroporti, coordinata dal presidente Vito Riggio che ricopre anche il ruolo di presidente del Comitato.

Il presidente ENAC Vito Riggio (foto SI24)
Il presidente ENAC Vito Riggio (foto SI24)

Il CISA è composto, tra gli altri, dall’ENAC, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dai Ministeri della Salute, degli Affari Esteri, dell’Interno, delle Infrastrutture e dei Trasporti, della Difesa, dello Sviluppo Economico – Comunicazioni, oltre che dal Comando Generale della Guardia di Finanza, Agenzia delle Dogane, Poste Italiane, Enav S.p.A., Assaereo, Assaeroporti, Ibar, Assocatering, A.N.A.M.A.

La riunione è stata convocata per l’approvazione del nuovo Programma Nazionale per la Sicurezza dell’aviazione civile, aggiornato secondo le novità e le integrazioni previste dal Regolamento europeo n. 185 del 2010.

Si ricorda che le misure e gli adempimenti previsti con il Programma Nazionale per la Sicurezza garantiscono la tutela della sicurezza, la regolarità e l’efficienza nazionale e internazionale dell’aviazione civile in materia di prevenzione di atti illeciti e di gestione di eventuali situazioni di crisi relative a eventi di security.

(Ufficio Stampa ENAC)

(EdP-mb) 15 maggio 2015