Il capo di S.M. dell’AM incontra la Task Force Air in Lituania

Il Generale di Squadra Aerea Pasquale Preziosa e il Comandante della Squadra Aerea, Generale Maurizio Lodovisi, hanno incontrato il rischieramento italiano per la difesa aerea nei Paesi baltici

1
Il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di S.A. Pasquale Preziosa, durante il suo saluto, insieme al Generale di S.A. Maurizio Lodovisi (a sx) e al Col. Vito Cracas (foto A.M.)

Šiauliai 01/07/2015 – A due mesi dall’inizio del blocco 38 relativo alla missione Baltic Air Policing in Lituania, il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Pasquale Preziosa, insieme al Generale di Squadra Aerea Maurizio Lodovisi, Comandante della Squadra Aerea, hanno nuovamente incontrato il rischieramento italiano Task Force Air (TFA) presente a Šiauliai (Lituania) dove sono stati accolti dal comandante, Col. Vito Cracas.

2Al termine della cerimonia dell’alza bandiera il Generale Preziosa, alla presenza di tutto lo schieramento Italiano, ha rivolto un sentito ringraziamento per l’operato degli uomini e delle donne in azzurro che con etica, passione, competenza e disciplina operano senza soluzione di continuità ottenendo risultati sempre eccellenti riconosciuti sia in Italia sia dalla NATO: «Sino ad oggi avete dimostrato di avere le capacità, la professionalità e l’addestramento sia in volo sia a terra tali da operare con risultati eccellenti ed essere da esempio e modello per molte altre forze armate all’estero. Le qualità mostrate e possedute dimostrano il concetto di Air Superiority che l’Aeronautica sta continuando ad esportare in molti paesi». Il Capo di SMA haconcluso invitando tutti gli uomini e le donne in azzurro a «…mantenere la rotta e conquistare il futuro, poiché ad agosto tornerete in Patria ma dovrete essere pronti a ripartire per garantire la sicurezza ovunque ci sia bisogno. Questa è l’Aeronautica Militare. Viva l’Aeronautica, viva l’Italia.»

6Durante la visita i Generali dell’AM hanno incontrato l’Ambasciatore Italiano a Vilnius, S.E. Stefano Taliani de Marchio, che ha ringraziato il Generale Preziosa per il lavoro svolto dai militari italiani in Lituania; le autorità italiane sono state poi ricevute dal Comandante della Forza Aerea lituana, Commander Audronis Navickas e dal Comandante della Base Aerea di Šiauliai, Col. Vidmantas Raklevicius, i quali hanno illustrato gli aspetti operativi e strutturali dell’organizzazione della difesa lituana.

4La visita del Capo di SMA e del Generale Lodovisi è proseguita presso il rischieramento della Quick Reaction Area Norvegese ove il Comandante, Lt. Col. Atle Braten, ha descritto l’attività di Nato Air Policing condotta dalla Royal Norvegian Air Force in Lituania di concerto con l’Aeronautica Militare.

3I caccia italiani garantiscono dal primo gennaio 2015 l’integrità dello spazio aereo NATO assicurando la difesa aerea dei cieli di Lituania, Estonia e Lettonia, Paesi membri dell’Alleanza che non possono provvedere a questo compito con proprie forze, dando vita a quella che nella NATO viene chiamata in questo caso Interim Air Policing (IAP). L’attività di Air Policing è condotta sin dal tempo di pace e consiste nella continua sorveglianza e identificazione di tutte le violazioni all’integrità dello spazio aereo NATO alle quali si fa fronte prendendo le appropriate azioni utili a contrastarle, come ad esempio lo scramble.

(Ufficio Pubblica Informazione Aeronautica Militare – 1 luglio 2015) Šiauliai TFA – Cap. Andrea LANZILLI – foto Aeronautica Militare

(EdP-mb-ct)