Il Campionato del Mondo Red Bull Air Race vola a Budapest per la prima tappa europea

La Red Bull Air Race 2017 nel cuore della Capitale ungherese per il suo quarto appuntamento

Red Bull Budapest
Il Ponte delle catene di Budapest (foto Red Bull Air Race)

A Budapest, in Ungheria, l’1 e il 2 luglio prossimi, a far da  sfondo alla Red Bull Air Race 2017, sarà il magnifico ponte delle catene e il Palazzo del Parlamento. Come prima gara del 2017 in Europa, la quarta tappa della stagione, sarà una competizione cruciale per l’australiano Martin Šonka, che è bloccato in una battaglia-punti per il campionato del mondo con la star giapponese Yoshihide Muroya.

Mentre Šonka ha vinto la gara di apertura stagionale, le due vittorie consecutive di Muroya – tra cui il recente trionfo di casa a Chiba – gli danno la prima posizione in classifica; eppure entrambi i piloti hanno esattamente 30 punti, con il campione del mondo tedesco  Matthias Dolderer staccato di soli sette punti. Un altro concorrente ceco, Petr Kopfstein, è salito al quarto posto con un podio a Chiba, ma ci sono anche tanti altri piloti alle loro spalle che seguono molto agguerriti.

Quest’anno i piloti a Budapest dovranno affrontare una nuova sfida strategica: invece di un tracciato di pista da studiare, ne avranno due; uno nuovo, difficile e progettato per un’eventuale possibile variazione del livello dell’acqua del Danubio. La scelta finale sarà determinata dalle condizioni locali solo i giorni prima della gara.

Creato nel 2003, il Red Bull Air Race World Championship ha celebrato la sua 75esima gara nell’aprile di stagione 2017 ad Abu Dhabi. Il Campionato del Mondo Red Bull Air Race propone i migliori piloti di gara del mondo in una competizione di volo pura che combina velocità, precisione e abilità. Utilizzando gli aerei da corsa più veloci, agili e leggeri, i piloti hanno raggiunto velocità di 370kmh, con accelerazioni gravitazionali pari e superiori a 10g, mentre gareggiano, quasi a livello del suolo o dell’acqua, in tracciato a slalom tra piloni pieni d’aria alti 25 metri.

Nel 2014, la gara di contorno Coppa Challenger,  è stata concepita per aiutare i piloti delle nuove generazioni a sviluppare le competenze necessarie per il loro potenziale avanzamento nella Master Class del Red Bull Air Race World Championship.

(Fonte: Smaragd Medien GmbH, Ufficio Stampa Red Bull Air Race)

(EdP-mb) 24 giugno 2017