Identificato il passeggero dell’elicottero precipitato a Settepolesini di Bondeno

• Si chiama Philip Hubert ter Woort, ex direttore della European Bank for Reconstruction and Development e aveva 62 anni • Proseguono nelle acque limacciose della cava 6 le ricerche del pilota e proprietario dell’aeromobile, l’imprenditore bolognese di origini egiziane Hazem Bayumi

0
Philip Hubert ter Woort (Foto EBDR LinkedIn)

Il cittadino olandese Philip Hubert ter Woort (Foto: profilo EBDR LinkedIn)

Dopo giorni di silenzio, si è appreso dalla stampa il nome del passeggero che viaggiava – unitamente all’imprenditore Hazem Bayumi, pilota e proprietario dell’elicottero – sul Bell 206B JetRanger III T7-HZM precipitato il 10 ottobre scorso nelle acque torbide della Cava 6 di Settepolesini di Bondeno (FE), il cui corpo era stato recuperato il giorno dopo l’incidente.
Si tratta di Philip Hubert ter Woort, di 62 anni, cittadino olandese, nato a Bussum in Olanda, residente a Londra, una laurea conseguita all’University of Amsterdam – Economics and Business  e una carriera come dirigente nella European Bank for Reconstruction and Development (Banca Europea per la Ricostruzione lo Sviluppo),  vissuta tra Olanda, Belgio e Regno Unito e negli ultimi anni come Direttore del predetto istituto finanziario, fino all’agosto 2023, appassionato di viaggi.
Il riconoscimento della salma è stato effettuato a Ferrara dai parenti della vittima martedì scorso.
Purtroppo, fino ad ora, non sono emerse notizie riguardo al ritrovamento dello sfortunato pilota e proprietario dell’elicottero. Le ricerche proseguono da parte degli inquirenti e delle squadre dei Vigili del Fuoco sommozzatori.

EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here