Guardia di Finanza: il generale Giuseppe Gerli è il nuovo comandante regionale dell’Emilia Romagna

Nella mattinata odierna ha avuto luogo, a Bologna, la cerimonia di avvicendamento nella carica di comandante regionale della Guardia di Finanza, tra il generale di divisione Piero Burla e il generale di divisione Giuseppe Gerli. Alla cerimonia hanno preso parte le autorità civili e militari bolognesi e una vasta rappresentanza di militari. Il generale Burla, destinato alla sede di Milano, nel prestigioso incarico di comandante regionale della Lombardia, dopo oltre due anni ha ceduto il comando al generale Gerli, proveniente da Trieste ove ha retto il comando regionale Friuli Venezia Giulia.

Nel salutare gli intervenuti, il generale Burla ha espresso i più sentiti ringraziamenti per l’attività svolta quotidianamente dalle circa tremila Fiamme Gialle emiliano – romagnole a servizio dei cittadini onesti e delle imprese, rivolgendo al generale Gerli un caloroso augurio di “buon lavoro” per la grande responsabilità dell’incarico assunto.

gen-gerli-350-13064_foto-generale-gerliIl generale di divisione Giuseppe Gerli (nella foto di repertorio della GdF), arruolato il 2 ottobre 1980 nella Guardia di Finanza, al termine dei corsi di accademia e di applicazione è stato nominato tenente e successivamente nel corso della carriera ha maturato la sua esperienza professionale in incarichi di comando, di staff ed enti esterni al Corpo in diverse sedi di servizio tra cui Roma, Palermo, Novara, Milano e Torino, Trieste.

Titolato al corso superiore di polizia tributaria, è laureato in Giurisprudenza, in Scienze Politiche e in Scienza della Sicurezza Economico-Finanziaria ed ha conseguito titoli di specializzazione presso l’Università “Bocconi” di Milano e “La Sapienza” di Roma. Revisore dei Conti, abilitato all’insegnamento e all’esercizio della professione di avvocato, è stato professore a contratto di Scienze delle Finanze presso l’Università di Palermo e l’Università del Piemonte Orientale.

Il generale Gerli è insignito dell’onorificenza di commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, della Medaglia Mauriziana al Merito di dieci lustri di carriera militare, della Medaglia militare d’Oro al Merito di lungo comando e della Croce d’Oro per anzianità di servizio.

(Fonte: Guardia di Finanza, Comando Regionale Emilia-Romagna, Ufficio Operazioni, Sezione Stampa e Relazioni Esterne, 10 gennaio 2017)

(EdP-mb)