Fly me to the Moon! La navicella spaziale Orion della NASA con il Modulo di Servizio Europeo di Airbus è pronta per il lancio

Il lancio della prima navicella spaziale Orion con il nuovo razzo "Space-Launch System" della NASA avverrà senza equipaggio. L'Europa fornisce il "cuore e i polmoni" per le missioni lunari dei futuri astronauti. Airbus alla guida del team europeo per conto dell’ESA

Must Read

EDP

Artemis I si dirige verso la piattaforma di lancio (foto: NASA Radislav Sinyak)

Brema/Cape Canaveral – La navicella spaziale Orion della NASA (come abbiamo già riferito di recente su queste pagine -link-) sarà lanciata tra pochi giorni  dal Kennedy Space Center in Florida, USA, per la sua missione sulla Luna. Il Modulo di Servizio Europeo (ESM) costruito da Airbus alimenterà Orion da e verso l’orbita lunare nell’ambito della missione Artemis della NASA. Airbus ha sviluppato l’ESM in qualità di capocommessa per l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e sta progettando e producendo cinque ulteriori ESM.
L’ESM è un elemento chiave di Orion, il veicolo spaziale di nuova generazione che porterà gli astronauti oltre l’orbita terrestre bassa per la prima volta dalla fine del programma Apollo, negli anni Settanta. Il modulo fornisce propulsione, energia e regolazione termica e rifornirà gli astronauti di acqua e ossigeno nelle missioni future. L’ESM è installato sotto il modulo dell’equipaggio. Insieme, i due costituiscono la navicella spaziale Orion.
Il lancio della navicella spaziale Orion della NASA con il Modulo di Servizio Europeo ha un significato storico a 50 anni dall’ultima missione lunare di un astronauta e rappresenta un altro passo importante verso il ritorno degli astronauti sulla Luna. Il programma sta andando avanti e siamo pronti a tornare sulla superficie lunare nel 2025 insieme ai nostri clienti ESA e NASA e al nostro partner industriale Lockheed Martin Space“, ha dichiarato Jean-Marc Nasr, Head of Space Systems di Airbus.
Il lancio della prima navicella spaziale Orion con il nuovo razzo “Space-Launch System” della NASA avverrà senza equipaggio e porterà Orion a più di 70.000 chilometri oltre la Luna per dimostrarne le capacità.
Artemis II, previsto per il 2024 circa e alimentato dall’ESM-2, porterà quattro astronauti nello spazio e li riporterà in sicurezza sulla Terra. Poi, un anno dopo, l’ESM-3 garantirà che un’altra capsula Orion porti in sicurezza la prima donna sulla Luna. Le tecnologie sviluppate e l’esperienza maturata durante le missioni Artemis saranno fondamentali per eventuali future missioni a lungo termine su Marte, ad esempio.
L’ESM è composto da oltre 20.000 parti e componenti, dall’equipaggiamento elettrico ai propulsori, agli array solari, ai serbatoi di propellente, ai materiali di supporto vitale e a diversi chilometri di cavi e tubi.
L’ESM è un cilindro alto e largo circa quattro metri. È simile all’European Automated Transfer Vehicle (ATV 2008 – 2015), anch’esso costruito da Airbus, e presenta il caratteristico campo solare a quattro pale (19 metri di diametro quando è dispiegato), che genera energia sufficiente per due famiglie. Le 8,6 tonnellate di propellente del modulo di servizio alimentano il motore principale, otto motori ausiliari e 24 propulsori più piccoli garantiscono la navigazione e il controllo dell’assetto.
Al momento del lancio l’ESM pesa complessivamente poco più di 13 tonnellate. Oltre a fungere da sistema di propulsione principale per la navicella spaziale Orion, l’ESM consentirà le manovre orbitali e il controllo dell’assetto. Fornirà all’equipaggio elementi chiave per il supporto vitale, come acqua e ossigeno, e regolerà il controllo termico quando sarà agganciato al modulo dell’equipaggio. Inoltre, il modulo di servizio non pressurizzato può essere utilizzato per trasportare ulteriori carichi utili.
Per il primo atterraggio sulla Luna la navicella spaziale Orion si aggancerà al Lunar Gateway internazionale, una piattaforma orbitante lunare che consentirà un’esplorazione spaziale prolungata ed espanderà la presenza dell’umanità nello spazio.

(Fonte e foto: Ufficio Stampa AIRBUS: Heritage House Reputation Architects)
EdP-mb

 

- Advertisement -spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest News

Difesa: intenso fine settimana per gli equipaggi dell’Aeronautica Militare

Due velivoli caccia Eurofighter decollati su allarme dall'Aeroporto Militare di Istrana (TV), sede del 51° Stormo (foto: repertorio Aeronautica...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img