ENAC: il CdA nomina Alessandro Cardi vice direttore generale

Il neo vice direttore dell'ENAC Ing. Alessandro Cardi (foto: da Enac Channel)
Il neo vice direttore dell'ENAC Ing. Alessandro Cardi (foto: da Enac Channel)
Il neo vice direttore gen. dell’ENAC Ing. Alessandro Cardi (foto: da Enac Channel)

Il Consiglio di Amministrazione dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile nella riunione di ieri, 17 novembre 2016, su proposta del presidente e sentito il direttore Generale, ha nominato l’Ing. Alessandro Cardi vice direttore generale dell’ENAC.

I vertici dell’Ente, sicuri della dedizione che continuerà a caratterizzare l’operato del nuovo vice direttore generale, esprimono le più vive congratulazioni auspicando il proseguimento di un lavoro sempre orientato all’attuazione della Mission istituzionale dell’Ente e allo sviluppo del settore dell’aviazione civile, sia in ambito nazionale sia internazionale.

Alessandro Cardi, nato a Francolise (Caserta) nel 1954, ha conseguito la Laurea in Ingegneria Aeronautica presso l’Università di Napoli nel 1979. Da trentasei anni nell’aviazione civile ha operato in tutti i settori della regolamentazione e del controllo in materia di sicurezza aeronautica e nel contesto normativo nazionale e internazionale occupandosi, tra l’altro, di certificazioni aeronautiche, navigabilità, operazioni di volo, licenze aeronautiche, aeroporti, spazio aereo, aeromobili a pilotaggio remoto. Dal 1995 è dirigente dal 1995, dapprima nel RAI – Registro Aeronautico Italiano – e successivamente in ENAC, dove ha ricoperto l’incarico di responsabile di vari direzioni tra cui la Direzione Normativa Tecnica, la Direzione Centrale Regolazione Aeroporti, la Direzione Centrale Infrastrutture e Aeroporti, la Direzione Centrale Regolazione Tecnica, con funzioni di coordinamento delle direzioni di regolazione tecnica, security, trasporto aereo e ambiente. Inoltre vanta un’ampia esperienza internazionale come membro di consessi, comitati e gruppi di lavoro in Istituzioni e associazioni del settore, tra cui EASA (Agenzia Europea Sicurezza Aerea), Unione Europea e JAA (Joint Aviation Authorities), sulle materie della sicurezza aeronautica. Tuttora ricopre la carica di membro nell’EASA Committee dell’Unione Europea e nel Management Board dell’EASA ed è il rappresentante italiano nel Governing Board del Blue Med (organizzazione sullo spazio aereo multinazionale tra Italia, Grecia, Malta e Cipro).

(Fonte: Ufficio Stampa ENAC, 18 novembre 2016)

(EdP-mb)