ENAC: gemellaggio con l’ente giordano dell’aviazione civile per la security del settore aereo

La sede dell'ENAC (Foto repertorio ENAC)

L’ENAC si aggiudica il bando europeo di gemellaggio con l’Autorità dell’aviazione civile della Giordania per il rafforzamento e l’armonizzazione della security del settore aereo


Roma – L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile al termine di una procedura di selezione europea, si è aggiudicato nei giorni scorsi il bando Twinning Project per affiancare l’Autorità per l’aviazione civile della Giordania ai fini di rafforzare e armonizzare la regolazione della security del trasporto aereo giordano.
I Twinning Project sono programmi di gemellaggio istituzionale, finanziati dall’Unione Europea, per l’assistenza su specifiche tematiche attraverso una stretta collaborazione tra l’Amministrazione del Paese beneficiario e il soggetto affidatario, che svolge il ruolo di affiancatore.
L’ENAC già in passato si è aggiudicato bandi europei qualificandosi come Ente di supporto all’Autorità per l’Aviazione Civile Albanese (ACAA), all’Autorità per l’Aviazione Civile Egiziana (ECAA) e all’Autorità per l’Aviazione Civile Libanese (DGCA).
Il nuovo progetto affidato all’ENAC ha, nello specifico, la finalità di rafforzare la sicurezza dell’aviazione civile in Giordania migliorando la struttura organizzativa nazionale e le capacità tecniche degli stakeholder, in conformità con gli Standards And Recommended Practices (SARPs) dell’ICAO (International Civil Aviation Organization), con la legislazione europea sulla sicurezza aerea e con le relative best practices.
Il gemellaggio con la Giordania è finanziato dalla UE con un budget di 1.9 milioni di euro, ha una durata di 24 mesi e vedrà coinvolti, per conto dell’ENAC, quindici esperti dell’Ente coordinati dalla Direttore Regolazione Security, Raffaella Marciani, che coadiuveranno l’Autorità giordana per gli aspetti che riguardano la security e le facilitazioni nel trasporto aereo.
Il Direttore Generale dell’ENAC, Alessio Quaranta, che ricopre anche il ruolo di Focal Point security di ECAC (European Civil Aviation Conference), responsabile per le politiche di security applicabili ai Paesi dell’organizzazione intergovernativa paneuropea che riunisce 44 Paesi membri (i 28 comunitari più 16 non comunitari), ha espresso soddisfazione per l’aggiudicazione conseguita dall’ENAC: “Poter svolgere nuovamente il ruolo di affiancamento di un Ente omologo rappresenta un ulteriore riconoscimento del rilievo internazionale che l’ENAC ha conquistato negli anni grazie alla professionalità, all’impegno e alla dedizione del proprio personale e dell’amministrazione. I Twinning Project costituiscono, al contempo, delle sfide importanti che assumiamo per trasmettere le competenze acquisite in campo tecnico, economico e, più in generale, di regolazione, ad altri Paesi che necessitano di un supporto per adottare ulteriormente gli standard di sicurezza internazionali”.

(Fonte: Ufficio Stampa ENAC – foto: Repertorio ENAC)
EdP-mb

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here