Dal 16 febbraio sono oltre 400 i migranti trasportati dall’Aeronautica Militare verso i centri di accoglienza

A Lampedusa continua il ponte aereo della 46^ Brigata Aerea di Pisa

(Ufficio Stampa S.M. Aeronautica Militare)  – Roma 19/02/2015 –

a cura di Claudio Toselli –

IMG-20150217-WA0010
(foto Aeronautica MIlitare)

Prosegue, per il quarto giorno consecutivo, il ponte aereo organizzato dall’Aeronautica Militare per il trasferimento di immigrati dall’Isola di Lampedusa verso i centri di accoglienza dislocati nelle varie regioni italiane.

Da lunedì 16, giorno di inizio del ponte aereo, sono state 462 le persone trasportate e sei i voli effettuati con i velivoli da trasporto C-130J della 46ª Brigata Aerea di Pisa. Nella giornata di ieri, 68 immigrati sono stati trasportati da Lampedusa a Crotone e 70 a Pisa.

I trasporti di migranti sono disposti dalla Sala Situazioni del Comando della Squadra Aerea dell’Aeronautica Militare in risposta alle richieste provenienti dalle Prefetture di volta in volta interessate.

La 46ª Brigata Aerea assicura il trasporto aereo strategico e tattico per le missioni all’interno e fuori dai confini nazionali, il trasporto sanitario d’urgenza, l’evacuazione sanitaria a mezzo aereo, il trasporto di materiali, uomini e mezzi in tutto il mondo, 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno, grazie al personale e ai mezzi dei suoi tre Gruppi Volo: 2°, 50° e 98°.

IMG-20150218-WA0014
(foto A.M.)