Concluso con successo il Dubai Airshow

408 aeromobili Airbus tra cui il primo A350F ordinati durante la grande rassegna internazionale di aviazione

Must Read

Veduta aerea del Dubai Airshow da poco concluso (foto Airbus)

Dubai – Nel primo grande airshow, conclusosi il 18 novembre scorso, da quando la pandemia da COVID-19 ha colpito due anni fa, i clienti hanno dimostrato fiducia nella ripresa del settore dell’aviazione e anche in Airbus, piazzando ordini e impegni per un totale di 408 aeromobili (269 ordini fermi e 139 impegni). Gli accordi hanno coperto l’intera gamma di Famiglie di aeromobili commerciali, compreso un primo impegno per il derivato A350F freighter.
In un evento che ha preceduto la fiera, Airbus ha lanciato le sue ultime previsioni sul mercato globale, delineando un progressivo spostamento della domanda dalla crescita della flotta al pensionamento accelerato degli aeromobili più vecchi e meno efficienti dal punto di vista dei consumi, con la conseguente necessità di circa 39.000 aeromobili passeggeri e cargo di nuova costruzione. Di questi, 15.250 aeromobili (circa il 40%) sono per le sostituzioni.
Con l’esposizione universale degli Emirati Arabi Uniti che presenta i temi della mobilità, della sostenibilità e delle opportunità, alla vigilia dell’airshow Airbus ha illuminato il Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo, mostrando il suo purpose aziendale – “Pioniere dell’aerospazio sostenibile per un mondo sicuro e unito” – sulla facciata di questo iconico punto di riferimento di Dubai in un momento in cui la connessione con le persone e le culture non è mai stata così importante.
Il giorno dell’apertura della fiera, i vettori del portafoglio Indigo Partners hanno piazzato un ordine fermo per 255 aeromobili della Famiglia A321neo, compresi 29 XLR. La ripartizione dell’ordine è la seguente: Wizz Air 102 aeromobili (75 A321neo + 27 A321XLR); Frontier 91 aeromobili (A321neo); Volaris 39 aeromobili (A321neo); JetSMART 23 aeromobili (21 A321neo + 2 A321XLR).
Il secondo giorno ha visto Air Lease Corporation firmare un impegno per 111 aeromobili che coprono l’intera gamma di Famiglie di aeromobili, compreso il nuovo A350 Freighter (25 A220-300, 55 A321neo, 20 A321XLR, quattro A330neo, sette A350F). Insieme agli ordini, ALC e Airbus hanno annunciato il primo schema ESG congiunto negli acquisti di aeromobili – un fondo di sostenibilità congiunto – per promuovere soluzioni di decarbonizzazione dell’industria.
Il terzo giorno, Jazeera Airways si è impegnata per 28 A321neo e la nigeriana Ibom Air è diventata un nuovo cliente di Airbus con un ordine fermo per 10 A220.
Per quanto riguarda la difesa, Airbus ha venduto altri due Airbus A330 Multi Role Tanker Transport (MRTT) alla United Arab Emirates Air Force and Air Defence, e si è assicurata un nuovo ordine per due A400M di nuova generazione dal Ministero della Difesa indonesiano.
Al salone, Airbus ha anche sottolineato la sua ambizione di giocare un ruolo di primo piano nello sviluppo di soluzioni innovative e sostenibili per la mobilità aerea urbana, facendo leva su partnership e tecnologie per portare un prodotto sul mercato entro il 2025.

@Airbus #A220 #A321neo #A330neo #A350 #DAS021 #AirbusDefence #AirbusSpace #AirbusHelicopters

(Fonte e foto: Ufficio Stampa AIRBUS: Heritage House Reputation Architects)
EdP-mb

- Advertisement -spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest News

Il primo Tecnam P2012 Sentinel SMP sbarca a Taiwan per Apex Flight Academy

Il P2012 Sentinel SMP all'arrivo all'aeroporto di Taoyuan (foto: Ufficio Stampa Tecnam) Taipei (Taiwan) — Il primo dei due nuovi...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img