Cambio del comandante alla Brigata Aeromobile “Friuli”

0
19
Il Generale Lagorio durante il suo discorso (Foto Esercito)
Al microfono, il nuovo comandante della Brigata Aeromobile Friuli generale Lagorio durante il suo discorso; alla sua sinistra il generale Annigliato (Foto: Esercito Italiano)

(Tempo di lettura 01′:15″)

Il 27 settembre scorso si è svolta presso la Caserma Mameli di Bologna, la cerimonia di avvicendamento al comando della Brigata Aeromobile “Friuli”, tra il Generale di Brigata Salvatore Annigliato, che andrà a ricoprire un importante incarico presso lo Stato Maggiore dell’Esercito, e il nuovo comandante dell’importante Unità, il Generale di Brigata Stefano Lagorio, alla presenza del Comandante della Divisione Vittorio Veneto, Generale di Divisione Carlo Lamanna, dei gonfaloni e dei labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma e delle massime Autorità Civili e Militari di Bologna.

(Nella foto: Esercito) Il Comandante della Divisione Vittorio Veneto La Manna durante il suo discorso

Il Generale Lamanna, nel suo intervento di saluto, si è congratulato con il Generale Annigliato per l’eccellente lavoro svolto e ha sottolineato come la Brigata Aeromobile sia ormai una risorsa pregiata sia per l’elevatissima tecnologia dei sistemi d’arma in dotazione, sia per la professionalità del proprio personale.

Il Generale Annigliato lascia il comando della prestigiosa unità dell’Esercito Italiano dopo oltre due anni che hanno visto la Brigata “Friuli” coinvolta in numerosi impegni operativi sia all’estero che sul territorio nazionale. La Brigata, sotto la sua guida, è stata impegnata nell’ambito della Missione Resolute Support in Afghanistan, nell’Operazione “Strade Sicure” in concorso alle Forze di Polizia, negli interventi per pubbliche calamità nella Provincia di Bologna e nella serie di esercitazioni finalizzate alla certificazione del raggiungimento da parte dei Reparti dipendenti della loro Piena Capacità Operativa nella condotta di attività di Personnel Recovery, Medical Evacuation (MEDEVAC) e RAID aeromobili a premessa del loro impiego, quali Task Group Aeromobili, nei Teatri Operativi afgano e iracheno.

(Fonte: Comando BrigataFriuli” Sezione Pubblica Informazione)