Bene l’unanimità alla Camera per la legge delega di Protezione Civile

0
57
Il capo Dipartimento della Protezione Civile, ing. Fabrizio Curcio (foto repertorio Protezione Civile)
Il capo Dipartimento della Protezione Civile, ing. Fabrizio Curcio (foto Protezione Civile)
Il capo Dipartimento della Protezione Civile, ing. Fabrizio Curcio (foto Protezione Civile)

«L’approvazione di oggi alla Camera – ha dichiarato il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curciodel testo unificato della legge delega al Governo per il riordino delle disposizioni legislative in materia di Protezione Civile è un segnale importante dell’attenzione che il Parlamento tutto sta dimostrando a un tema chiave, che attiene alla tutela della vita, dei beni e del territorio».

«La riforma – ha aggiunto l’ing. Curcio –, che mira a rafforzare l’organicità del Servizio Nazionale della Protezione Civile, rappresenta la sfida, ineludibile, di consentire al Paese di dotarsi di un sistema di protezione civile che non dimentichi i valori e le esperienze che lo hanno fatto nascere e sostenuto negli anni, ma che sempre meglio si adatti alle esigenze e alle aspettative dell’oggi. Lavorare nel cosiddetto “tempo di tregua”, ossia in assenza di grandi calamità naturali, per prepararsi a fronteggiare al meglio le emergenze: questa è la regola fondamentale di ogni moderno sistema di protezione civile, e in questo caso è quello che il Parlamento e il Governo stanno facendo. Sono certo che l’intero Servizio Nazionale continuerà a non fare mancare il proprio contributo in questo percorso».

(“Fonte: Ufficio stampa, Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri”. 23 settebre 2015)

(EdP-mb)