Appello delle compagnie aeree membre di oneworld, SkyTeam e Star Alliance a governi e stakeholders per un sostegno straordinario

L’impatto del Coronavirus sta avendo gravi ripercussioni economiche sulle 60 compagnie aeree che fanno capo alle tre alleanze globali

(Tempo di lettura:02′:50″, escluso approfondimento)

18 marzo 2020 – Le compagnie aeree membre delle tre alleanze che operano a livello globale, oneworld®, SkyTeam e Star Alliance, fanno insieme appello ai governi e agli stakeholder affinché prendano provvedimenti per mitigare le sfide senza precedenti che il settore dell’aviazione sta affrontando a livello globale a causa della pandemia da COVID-19. Le tre alleanze globali, che insieme rappresentano circa 60 compagnie aeree in tutto il mondo e che contribuiscono per oltre la metà della capacità del settore a livello globale, stanno sostenendo con forza la richiesta dell’International Air Transport Association (IATA) agli enti regolatori affinché, alla luce del crollo della domanda da parte dei passeggeri, sospendano le regole di utilizzo degli slot nella stagione estiva 2020. Le tre alleanze hanno accolto con favore le azioni degli ultimi giorni da parte di alcuni regolatori che hanno sospeso temporaneamente le normative vigenti in materia di slot, e sollecitano altri a seguirli prontamente. Chiedono inoltre che i regolatori prendano in considerazione l’estensione delle sospensioni per l’intera stagione operativa.

L’impatto del COVID-19 sul settore del trasporto aereo è significativo: IATA stima una perdita dei ricavi fino a 113 miliardi di dollari statunitensi per i vettori deputati al trasporto passeggeri a livello globale. Si prevede che l’impatto avrà delle ripercussioni sull’intera catena del valore che supporta il settore aereo, e lo scenario di perdita delle entrate previsto non include le restrizioni ai viaggi recentemente imposte dagli Stati Uniti e da altri governi. Le restrizioni statunitensi nei confronti dei passeggeri provenienti dall’Area Schengen eserciteranno pressioni sul mercato USA-Schengen, valutato per oltre 20 miliardi di dollari statunitensi nel 2019. Per mitigare le enormi pressioni che le compagnie aeree subiscono nell’ambiente in cui attualmente operano, e a sostegno della dichiarazione fatta da IATA lo scorso 12 marzo, le tre alleanze esortano i governi di tutto il mondo a prepararsi al grande impatto economico derivante dalle azioni intraprese per contenere la diffusione del COVID-19 e a valutare tutti i possibili mezzi per aiutare il settore durante questo periodo senza precedenti.

Le alleanze invitano anche gli stakeholder a fornire supporto. Ad esempio, gli operatori aeroportuali sono invitati a valutare la riduzione dei diritti di atterraggio (landing charges and fees) per alleggerire la pressione finanziaria affrontata dalle compagnie aeree, a fronte del forte calo della domanda di trasporto.

Approfondimento

Rob Gurney, CEO di oneworld, ha dichiarato: “Durante tempi incerti e difficili come questi, è importante che il settore del trasporto aereo lavori ancora a più stretto contatto con gli stakeholder per mitigare gli impatti negativi causati dal virus e collaborare nelle aree sotto il nostro controllo. I governi devono attuare le misure che ritengono necessarie per contenere la diffusione del COVID-19 e devono essere preparati per le implicazioni economiche su larga scala che deriveranno da tali misure”.

Kristin Colvile, CEO and Managing Director di SkyTeam, ha dichiarato: “L’impatto umano e finanziario che l’epidemia COVID-19 sta avendo sul settore dell’aviazione non ha precedenti. SkyTeam, insieme ai suoi partner e per conto delle compagnie aeree membre, sta sollecitando tutte le istituzioni coinvolte e le parti interessate nell’ambito del settore per affrontare questi tempi straordinari con misure eccezionali, quali la riduzione dei fee riferiti agli slot, ai servizi aeroportuali e di sorvolo”.

Jeffrey Goh, CEO di Star Alliance, ha dichiarato: “Le circostanze senza precedenti innescate dall’epidemia di coronavirus rappresentano una minaccia esistenziale non solo per il settore aereo, ma più in generale per il commercio e gli scambi globali e la connettività sociale. Poiché le compagnie aeree estendono i propri limiti per gestire la crisi, è altrettanto fondamentale che i governi e gli stakeholder evitino ulteriori oneri e intensifichino le misure, come alcuni già fanno, per garantire il futuro del settore dei viaggi”.

Le compagnie aeree membre delle tre alleanze globali hanno implementato misure urgenti per far fronte all’impatto del COVID-19, come significative riduzioni di capacità, iniziative di risparmio, procedure di pulizia più stringenti ed estensione dell’assistenza ai clienti.

Mentre stanno rispondendo in modo proattivo per ridurre ulteriormente l’impatto di fronte a scenari politici in rapido cambiamento, è necessario che i vettori siano supportati dai governi e dagli stakeholder. Questi possono svolgere un ruolo fondamentale nell’attenuare le pressioni senza precedenti che le compagnie aeree che operano a livello globale devono affrontare in questi tempi estremamente difficili.

(Fonte: Ufficio Stampa Star Alliance)

EdP-mb