Airbus Helicopters amplia il portafoglio di sistemi aerei senza pilota con l’acquisizione di Aerovel 

0
Il Flexrotor di Aerovel foto Airbus

Il sistema aereo senza pilota Flexrotor di Aerovel (foto: Airbus)

@AirbusHeli #Innovation #Defence #UAS #MUM-T

 

Marignane, Francia –  Airbus Helicopters e Aerovel hanno firmato un accordo per l’acquisizione di Aerovel e del suo sistema aereo senza pilota (UAS) Flexrotor, nell’ambito della strategia di rafforzamento del portafoglio di soluzioni tattiche senza pilota. Il Flexrotor, piccolo sistema aereo tattico senza pilota – progettato per missioni di intelligence, sorveglianza, acquisizione di obiettivi e ricognizione (ISTAR) in mare e sulla terraferma – è un moderno velivolo senza pilota a decollo e atterraggio verticale (VTOL) con un peso massimo al decollo di 25 kg, progettato per missioni ISTAR di oltre 12-14 ore in una  configurazione operativa tipica. Può integrare diversi tipi di carico utile, tra cui un sistema elettro-ottico e sensori avanzati, per soddisfare le esigenze specifiche dei clienti nelle missioni. Grazie alla capacità compiere decolli e atterraggi autonomamente da terra o dal mare, richiedendo solo un’area di 12 piedi per 12 per il lancio e il recupero, il Flexrotor è ideale per le missioni di spedizione che richiedono un ingombro minimo. Grazie al supporto del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (DoD) e all’impiego a contratto in una serie di esercitazioni di sicurezza marittima, il Flexrotor è un moltiplicatore di forze collaudato per le operazioni in ambienti difficili, ad alto rischio e prive di segnale GPS. Il Flexrotor può essere utilizzato anche per missioni parapubbliche come la sorveglianza degli incendi boschivi (fornendo ai vigili del fuoco immagini cruciali giorno e notte) e la navigazione tra i ghiacci (aiutando a guidare le navi  attraverso il ghiaccio nell’Oceano Artico).

I commenti
Siamo impazienti di accogliere Aerovel nella famiglia Airbus. Questa acquisizione strategica è in linea con la nostra visione di espandere la nostra offerta di UAS e di rispondere alla crescente domanda da parte dei clienti in tutto il mondo per ulteriori capacità di missione, come il teaming fra velivoli con e senza pilota. L’esperienza di Aerovel nella tecnologia di volo autonomo completerà senza dubbio lo sviluppo dei nostri sistemi UAS, tra i quali il VSR700, così come il lavoro che stiamo svolgendo per sviluppare l’interoperabilità“, ha dichiarato Bruno Even, CEO di Airbus Helicopters.
“Unire le forze con Airbus ci permetterà di ampliare l’innovazione, accelerare la nostra missione di far progredire l’aviazione senza pilota e mantenere il nostro costante supporto alle forze armate statunitensi e ai loro alleati. Siamo orgogliosi di entrare a far parte di un’organizzazione con una ricca eredità di eccellenza aerospaziale e siamo impazienti di sfruttare le nostre forze combinate per definire il futuro dei sistemi autonomi. Sarà anche un grande tributo al nostro fondatore e Chief Technology Officer, Tad McGeer, che ha trascorso gli ultimi 30 anni impegnandosi nella realizzazione di prodotti senza pilota innovativi“, ha affermato Ali Dian, CEO di Aerovel.

Aerovel, con sede a Bingen, Washington, USA, rimarrà un’azienda di proprietà statunitense e continuerà a collaborare con il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti nell’ambito dello Special Security Agreement (SSA) di Airbus.
L’acquisizione è stata approvata dagli organi competenti di entrambe le società. Rimane soggetta alle approvazioni normative e ad altre condizioni consuete. La chiusura della transazione è prevista per il 2024.

(Fonte e foto: Ufficio Stampa AIRBUS: Heritage House Reputation Architects)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here