Airbus Beluga consegna il satellite Airbus al Kennedy Space Center

Il primo satellite Airbus Eurostar Neo è stato lanciato con successo poche ore prima che il suo gemello arrivasse a KSC. Secondo satellite per telecomunicazioni Eutelsat a raggiungere il suo gemello in orbita entro un mese. BelugaST rifornito con il 30% di carburante per l'aviazione sostenibile (SAF) per la partenza di Tolosa.

0
21
Consegna satelliti Airbus

Cape Canaveral, Florida (USA) – Un aereo speciale è atterrato questo fine settimana al Kennedy Space Center di Cape Canaveral in Florida: l’Airbus BelugaST (A300-600ST). Ha consegnato il satellite HOTBIRD 13G costruito da Airbus per Eutelsat. Ciò è accaduto poche ore dopo che il suo gemello, HOTBIRD 13F, è stato lanciato con successo da un razzo SpaceX Falcon 9.

L’Airbus BelugaST (A300-600ST) durante la consegna del satellite al Kennedy Space Center (foto Airbus) – Un click sulla foto per ingrandire

I veicoli spaziali sono i primi membri della nuova famiglia di satelliti per telecomunicazioni Airbus “Eurostar Neo”, basata su una piattaforma di nuova generazione e tecnologie sviluppate con il supporto dell’Agenzia spaziale europea (ESA) e di altri, tra cui il Centre National d’Etudes Spatiales (CNES) e l’Agenzia spaziale britannica (UKSA).

Questa pietra miliare segna anche la prima volta dal 2009 che il Beluga ha visitato gli Stati Uniti, quando ha trasportato il modulo europeo “Tranquilità” della Stazione Spaziale Internazionale. Per quest’ultima missione, il Beluga ha utilizzato il 30% di carburante per aviazione sostenibile (SAF) per il suo volo di partenza da Tolosa, riflettendo le ambizioni di decarbonizzazione di Airbus.

È un vero onore presentare due satelliti consecutivamente per il nostro cliente Eutelsat: due pezzi di tecnologia europea presso l’iconico Kennedy Space Center“, ha affermato Jean-Marc Nasr, Head of Space Systems di Airbus. “La capacità di Airbus di mettere in campo una soluzione europea autonoma è sottolineata dal trasporto dei nostri satelliti nell’esclusivo velivolo Beluga: un vero esempio di sinergie pan-Airbus!

Una volta raggiunta la loro posizione orbitale, questi due satelliti, con sistemi di controllo termico e di alimentazione più efficienti rispetto ai loro predecessori, saranno in grado di trasmettere più di 1.000 canali televisivi in ​​Europa, Nord Africa e Medio Oriente. Inoltre, miglioreranno la capacità di Eutelsat di fornire connettività a oltre 135 milioni di persone, poiché sostituiranno tre satelliti Eutelsat attualmente in orbita.

Satelliti per le telecomunicazioni di Airbus (Rendering Grafico Airbus)

Con l’avvento del nuovo BelugaXL, basato sulla più grande piattaforma A330-200, la flotta BelugaST esistente viene progressivamente resa disponibile per servizi di trasporto merci fuori misura a livello globale. Dal lancio del nuovo servizio Airbus Beluga Transport a gennaio, il BelugaST ha svolto missioni per vari clienti in tutto il mondo.

Stivaggio dei materiali nel BelugaST (foto Airbus) – un click sulla foto per ingrandire

(Fonte e foto: Ufficio Stampa Airbus Difesa e Spazio)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here