AeCLugo: un Extra 200 biposto per la scuola di acrobazia

L'Extra 200 G-OLUD che sarà in esercenza all'Aero Club "Francesco Baracca" di Lugo per la scuola acrobatica

Da tempo, all’Aero Club Francesco Baracca di Lugo di Romagna, circolavano voci riguardo a una grossa novità che avrebbe interessato la Scuola e il Gruppo di volo acrobatico del sodalizio, costretto ormai da anni all’inattività. Il 15 dicembre 2019 Oriano Callegati, presidente del club lughese, durante l’inaugurazione del ristorante “Le nuvole” dell’Aeroporto di Villa San Martino, aveva dato conferma a queste voci affermando che “…nei primi mesi del 2020 ci sarebbe stata effettivamente una sorpresa molto gradita a Lugo e che avrebbe richiamato piloti da tutta Italia.” La sorpresa, seppure in ritardo di qualche mese rispetto alla tabella di marcia, a causa della nota pandemia, è arrivata nella tarda mattinata di ieri. Pochi minuti dopo le 13:00 e al termine di un volo un po’ “avventuroso” – per venti forti in decollo e durante il viaggio – programmato in due giorni e con diversi scali, è pervenuta alla TWR lughese la richiesta di atterraggio dal velivolo Extra 200 a marche inglesi G-OLUD, a bordo del quale era il comandante Stefano Landi, esperto pilota e di ferry-flight.  Partito lunedì mattina dall’Inghilterra, esattamente dall’aviosuperfiecie di Ludham Airstrip, ha attraversato Francia e Germania, nel primo giorno di viaggio, con due soste per il rifornimento, dato che il velivolo ha un’autonomia di sole 300 Nm, e il pernottamento a Bremgarten in Germania, quasi al confine fra la Svizzera e la Francia. Ieri mattina decollo di buon’ora, con volo diretto per l’Aeroporto di Lugo, dove l’Extra 200 G-OLUD sarà di base stabilmente e contribuirà, in avvenire, a dare lustro al club che porta le insegne dell’Asso degli assi della Grande Guerra Francesco Baracca.

Per la gloriosa Scuola di volo acrobatico di Lugo, espletate le consuete formalità burocratiche e di rito, si profila quindi la reale possibilità di riaprire finalmente i battenti, a partire dal prossimo settembre, con questa macchina moderna e molto performante. Gli istruttori che avranno l’onore e l’onere di ridare lustro a questa prestigiosa scuola, sono piloti di provata esperienza: il comandante di Canadair Giorgio Zupo (foto a sinistra), capo pilota istruttore di aeroplano e di elicottero, con una lunga esperienza di volo e attuale istruttore dell’Aero Club “Francesco Baracca”, l’ingegner Gianluca Babini (foto a destra), istruttore acrobatico e storico portacolori del Gruppo Acro dell’AecLugo, nonché organizzatore e vincitore di numerose gare, a cui si aggiungerà presto l’ingegner Francesco Fullin (foto sotto), istruttore di volo e pilota molto esperto di acrobazia aerea e partecipante a numerose competizioni acrobatiche nel circuito inglese.

(Foto Francesco Fullin)

L’Extra 200, G-OLUD, è un monomotore acrobatico biposto di 200 Cv di potenza, con una velocità massima di 407 km orari, un rateo di rollio di 360 gradi al secondo, +/- 8 g in versione biposto e +/- 10 g come singolo posto.

Nato per la scuola acrobatica, da zero fino alla categoria avanzata, sarà disponibile in esercenza per la scuola dell’AeCLugo e le competizioni.

(EdP: testo di Massimo Baldi – foto di Oriano Callegati)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here