Ufficio delle Dogane di Bologna – Aeroporto G.Marconi: maxi sequestro di parti di falsi orologi Rolex

Parte del materiale sequestrato dall'Ufficio Dogane dell'Aeroporto G.Marconi di Bologna (foto Agenzia Dogane)
Parte del materiale sequestrato dall'Ufficio Dogane dell'Aeroporto G.Marconi di Bologna  (foto Agenzia Dogane)
Un campione del materiale sequestrato dall’Ufficio Dogane dell’Aeroporto G.Marconi di Bologna (foto Agenzia Dogane)

Grazie all’attività di analisi dei rischi, i funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Bologna in servizio presso la Sezione Operativa Territoriale Aeroporto “G. Marconi” hanno sequestrato quasi sessantamila parti di orologi sulle quali era stato riprodotto il marchio “Rolex”.

La merce, rinvenuta in tre spedizioni provenienti da Hong Kong, era presumibilmente destinata a cittadini cinesi residenti ad Empoli.

Si tratta di ologrammi ed etichette adesive riportanti il nome del modello Daytona, loghi in plastica, fibbie di chiusura per bracciali in acciaio, corone per quadrante e dischetti copri corona, tutti perfettamente riprodotti, come confermato dai tecnici della società produttrice e titolare del marchio. Le diverse parti erano pronte per essere montate su carcasse anonime, in violazione della normativa sulla tutela dei diritti di proprietà intellettuale.

Dei fatti è stata notiziata la locale Procura della Repubblica.

(Agenzia delle Dogane e dei MonopoliUfficio Comunicazioni e Relazione Esterne – ) 26 maggio 2015

(EdP-mb)