Traffico aereo: primato del Cristoforo Colombo nei primi 4 mesi del 2015

Aeroporto Genova (foto Jmk22)
Il logo dell'Aeroporto di Genova
Il logo dell’Aeroporto di Genova

L’Aeroporto di Genova conferma il trend positivo iniziato a fine 2014: secondo i dati pubblicati da Assaeroporti, il Cristoforo Colombo è in vetta alla classifica di crescita di viaggiatori per gli scali compresi tra 1 e 5 milioni di passeggeri all’anno. Nel mese di aprile lo scalo genovese ha registrato un aumento di viaggiatori del 14,6%, per un totale di 125.400 passeggeri in arrivo e in partenza contro i 109.400 dello stesso mese del 2014.

A seguire Torino (+13,95%), Bari (+12,09%), Treviso (+7,56%), Palermo (+6,58%) e Brindisi (+6,54%). Nel mese di aprile 2015 si è registrato un incremento del traffico passeggeri di aviazione commerciale, a livello nazionale, pari al 4,7% rispetto ad aprile 2014. Un primato, quello dell’Aeroporto di Genova, che si conferma anche se si considera l’intero primo quadrimestre del 2015. Da gennaio ad aprile il Cristoforo Colombo ha registrato un aumento di passeggeri del 19,65% rispetto allo stesso periodo del 2014, per un totale di 375.100 utenti contro i 313.500 dei primi quattro mesi del 2014.

A livello nazionale l’aumento di passeggeri medio, nello stesso periodo, è stato del 6,3% (sempre con riferimento agli scali compresi tra 1 e 5 milioni di passeggeri all’anno).

A incidere sul risultato positivo dello scalo genovese nel periodo gennaio-aprile sono soprattutto i voli nazionali, con un aumento di passeggeri da e verso altri aeroporti italiani del 31% rispetto allo stesso periodo del 2014, mentre i passeggeri dei voli internazionali sono aumentati del 4,6%.

«I dati di traffico del primo quadrimestre 2015 sono un segnale importante per il nostro scalo, primo in Italia per trend di crescita tra gli aeroporti delle nostre dimensioni – commenta Marco Arato, presidente dell’Aeroporto di Genova – Ora questa tendenza va consolidata: l’aumento dei passeggeri è legato ad un forte aumento dell’offerta di voli, soprattutto a livello nazionale e in particolare sul collegamento con Roma Fiumicino. A fronte di un dato estremamente positivo, è fondamentale che le compagnie che investono su Genova e la Liguria vedano una domanda da parte del mercato in linea con la loro offerta. L’aumento di passeggeri – ha concluso il presidente Arato –  rappresenta certamente un buon segnale, che consideriamo il primo passo per confermare e in futuro ampliare ulteriormente il numero di voli sul nostro aeroporto.»

(Ufficio Stampa Aeroporto di Genova) 21 maggio 2015

(EdP-mb)