Sistema aereo navale senza pilota testato in mare da una fregata della Marina francese

Sistema aereo navale senza pilota testato in mare da una fregata della Marina francese

0
Il dimostratore SDAM (Système de Drone Aérien Marine/ Naval Aerial Drone System) durante una missione da una fregata FREMM (foto: Naval Group)

Il dimostratore SDAM (Système de Drone Aérien Marine/ Naval Aerial Drone System) durante una missione da una fregata FREMM (foto: Naval Group)

@AirbusHeli    @DGA    @MarineNationale    #VSR700

 

Marignane, FranceAirbus Helicopters e Naval Group, in collaborazione con la DGA (Direction génerale de l’armement) e la Marina francese, hanno testato il dimostratore SDAM (Système de Drone Aérien Marine/ Naval Aerial Drone System) da una fregata multi-missione (FREMM). I test si sono svolti tra il 2 e il 9 ottobre nel Mar Mediterraneo, a bordo della fregata della Marina francese Provence. L’imbarcazione era stata precedentemente adattata da Naval Group per l’utilizzo dello SDAM. Le prove in mare sono state organizzate per dimostrare le elevate prestazioni del sistema da una nave da guerra operativa e le capacità dello SDAM per le missioni di sorveglianza e intelligence.

Siamo orgogliosi di vedere che lo SDAM e il VSR700 stanno maturando“, ha dichiarato Bruno Even, CEO di Airbus Helicopters. “Il sistema che offriremo sarà in grado di operare da una fregata e di essere adattato alle missioni navali per cui è stato progettato”, ha aggiunto. “Lavorando a fianco di Naval Group e di altri partner locali stiamo costruendo una soluzione robusta e sovrana. Sono impaziente di dimostrare ulteriormente il potenziale del nostro sistema e di collaborare con la Marina francese per offrire una capacità operativa iniziale entro il 2026”.

Siamo molto soddisfatti del successo di queste prove che segnano un passo importante nel rafforzamento delle future capacità della Marina francese. Abbiamo superato una pietra miliare significativa in termini di complessità dell’integrazione di un sistema aereo senza pilota (UAS) a bordo di una nave pesantemente armata, sia dal punto di vista fisico che operativo“, ha dichiarato Pierre-Eric Pommellet, CEO di Naval Group. “Queste prove hanno anche dimostrato l’importanza del sistema di missione I4Drones® di Naval Group e il fatto che il dimostratore SDAM può essere integrato senza problemi su una nave, operando in maniera armoniosa con altri sistemi esistenti”. In sinergia con il sistema di combattimento della nave e con l’elicottero imbarcato, il drone costituirà un altro mezzo per accedere a spazi aerei complementari e sarà davvero un sensore remoto che amplierà la percezione dell’equipaggio e il trattamento delle minacce in tempo reale.

Lo studio di derisking per il programma SDAM è stato assegnato dalla DGA ad Airbus Helicopters e a Naval Group. L’obiettivo è progettare, produrre e testare un dimostratore di sistema aereo senza pilota ad ala rotante per la Marina francese. Il sistema funziona con il sistema aereo senza pilota VSR700 di Airbus Helicopters e con il sistema di missione I4Drones® sviluppato da Naval Group. Naval Group è stata incaricata anche dell’integrazione del sistema a bordo delle navi militari. Il progetto coinvolge anche PMI francesi quali Hélicoptères Guimbal e Diades, contribuendo alla creazione di un’industria locale di UAS navali in Francia.

(Fonte: Ufficio Stampa AIRBUS: Heritage House Reputation Architects)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here