Riuniti a Londra i Paesi aderenti al Global Combat Air Program (GCAP)

Le industrie partner di Regno Unito, Italia e Giappone definiscono i termini di avanzamento della collaborazione per il sistema di difesa aerea di nuova generazione

Il velivolo del sistema di difesa aerea di nuova generazione nell’ambito del Global Combat Air Program (Credits: BAE Systems)

GCAP 2023 (BAE Credits) Un click per ingrandire

Londra, Regno Unito  – I leader dell’industria della difesa nel Regno Unito, Giappone e Italia hanno definito ieri, 12 settembre 2023, al DSEI di Londra – una delle più importanti fiere al mondo nel settore della difesa – i termini della collaborazione trilaterale per soddisfare i requisiti della fase concettuale del sistema di difesa aerea di nuova generazione nell’ambito del Global Combat Air Program (GCAP).
Il Global Combat Air Program è una partnership strategica tra Regno Unito, Italia, e Giappone che vede le tre nazioni e le rispettive industrie della difesa unite per collaborare su obiettivi condivisi, legati alla realizzazione entro il 2035 di un sistema di difesa aerea di nuova generazione.
L’accordo tra BAE Systems (Regno Unito), Leonardo SpA (Italia) e Mitsubishi Heavy Industries (Giappone) riflette la forte cooperazione tra i tre paesi coinvolti e rappresenta un volano importante per i partner industriali verso l’integrazione, la collaborazione e la condivisione di informazioni per la fase successiva del Global Combat Air Programme.
L’accordo di collaborazione fa da cornice alle discussioni in corso per definire le condizioni a lungo termine, le capacità e i requisiti per lo sviluppo di un sistema di difesa di nuova generazione.

GCAP 2023 (BAE Credits) Un clcik per ingrandire

Herman Claesen, Managing Director, Future Combat Air Systems, BAE Systems, ha dichiarato: “Abbiamo mantenuto un ritmo elevato di impegno con i nostri partner industriali e governativi in Italia e Giappone sin dal lancio del GCAP. L’accordo di collaborazione rappresenta il forte allineamento tra tutte e tre le nazioni per raggiungere scopi e obiettivi comuni per un sistema di difesa aerea di nuova generazione internazionale”.
Guglielmo Maviglia, Director GCAP Programme, Leonardo SpA, ha affermato: “Questa collaborazione trilaterale per lo sviluppo di un sistema di difesa aerea di nuova generazione rappresenta il fiore all’occhiello delle capacità distintive e delle tecnologie dirompenti che i partner delle tre nazioni condivideranno per il successo del programma. La partecipazione al DSEI di Londra si inserisce perfettamente nella cornice di avanzamento del programma e consolida i forti legami creati tra le aziende partner di Italia, Regno Unito e Giappone. In questo contesto, siamo particolarmente orgogliosi di poter contribuire al futuro e alla prosperità delle generazioni a venire con ricadute significative nel campo della sicurezza e dello sviluppo tecnologico, nonché nel campo della ricerca e dell’innovazione nei settori aerospaziale e della difesa.
Hitoshi Shiraishi, Senior Fellow, GCAP, Mitsubishi Heavy Industries, ha detto: “Siamo davvero onorati di far parte del GCAP e metteremo a disposizione tutta la nostra considerevole conoscenza maturata attraverso i programmi precedenti. L’accordo di collaborazione è uno dei passaggi chiave per garantire il nostro reciproco successo. Abbiamo già iniziato a collaborare strettamente con i nostri partner britannici e italiani e crediamo che il nostro mix di culture e prospettive diverse contribuirà al successo di questo programma”.
GCAP è un programma estremamente significativo per la sicurezza, la prosperità politica ed economica di ogni nazione e, attraverso un efficace trasferimento di conoscenze e tecnologie, aiuterà a evolvere e fornire importanti capacità aeree di combattimento sovrane in ogni nazione, per le generazioni a venire.

GCAP 2023 (BAE Credits) Un click per ingrandire

(Fonte: Ufficio Stampa Leonardo – Photo Credits: BAE Systems)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime News

PHI aggiunge l’elicottero AW189 alla sua flotta mondiale

L'elicottero AW189 di Leonardo (foto: Leonardo) ... Roma - Leonardo e l’operatore PHI hanno firmato un accordo quadro per dodici elicotteri...

Ricerca per categoria: