Palloni aerostatici contro il regime della Corea del Nord: interrotti i rapporti con la Corea del Sud

Kim Jong Un (Immagine di repertorio)

Dall’Agenzia Nova: interrotti i canali di comunicazioni tra Corea del Nord e del Sud

ULTIM’ORA  – IN BREVE

E’ delle ore 14:54 di oggi, 9 giugno 2020, la notizia riportata dall’Agenzia Nova che la Corea del Nord ha interrotto tutti canali di comunicazione ufficiale con la Corea del sud, annullando di fatto gli accordi inter-coreani del 2018 seguiti agli incontri tra il presidente sudcoreano Moon Jae-in e il presidente della Corea del Nord Kim Jong-un. Decisione improvvisa presa molto male del presidente Moon, che contava, dopo la sua netta vittoria alle elezioni del 15 aprile scorso, di rilanciare il dialogo con suo omologo del Nord fermo da un anno.
La decisione sarebbe stata determinata a seguito della campagna di volantinaggio antiregime della Corea del Nord, intrapresa da tempo dall’associazione privata sud coreana FFNK, Faighters for a Free North Korea (Combattenti per una Corea del Nord libera).
La scorsa settimana il presidente nordcoreano aveva intimato a Seul di mettere fine alla campagna antiregime.
A provocare la crisi diplomatica, ha concorso, per buona parte, l’iniziativa della Corea del Sud di lanciare verso il territorio nordcoreano palloni aerostatici che trasportavano volantini e altro materiale con slogan contro il regime di Pyongyang.
La FFNK è associata alla Human Rights Foundation che negli ultimi anni, assieme ad altre associazioni, ha lanciato verso lo spazio aereo della Corea del Nord, attraverso il confine fra le due Coree, oltre due milioni di palloni aerostatici con materiale antiregime.

EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here