News da AIRiminum 2014, la società di gestione dell’Aeroporto Internazionale di Rimini e San Marino

L'aeroporto di Rimini (foto Wikipedia)

AIRiminum 2014 e CO.TA.RI, trovato l’accordo: scende il prezzo dei taxi per i passeggeri del ‘Fellini’

Dopo le trattative, AIRiminum 2014 ha mantenuto invariata a 2 euro la commissione (offrendo anche un caffè), mentre il prezzo della corsa dall’aeroporto verso la stazione e Rimini centro città è stato abbassato a 15 euro, favorendo in questo modo la fruizione dello scalo per i turisti

L'aeroporto di Rimini
L’aeroporto di Rimini

Rimini, 7 aprile 2017AIRiminum 2014 S.p.A., società di gestione dell’Aeroporto Internazionale “Federico Fellini”, e la cooperativa dei taxi CO.TA.RI di Rimini (principale cooperativa di taxi del territorio con 62 associati), nella giornata di oggi, 7 aprile 2017, hanno raggiunto un importante accordo a vantaggio del turista che atterra o riparte dal “Fellini”: gli associati della cooperativa hanno deciso di applicare una tariffa per la corsa dall’Aeroporto verso la stazione e il centro città di Rimini (e viceversa) pari a 15 euro.

“Desidero esprimere la mia più profonda ammirazione per il gesto compiuto dagli amici della cooperativa CO.TA.RI – afferma l’amministratore delegato di AIRiminum 2014 Leonardo Corbucci e sottolineare come tale attenzione verso il turista dimostri anche una loro chiara volontà di partecipare attivamente al rilancio di questa storica infrastruttura: è soprattutto con contributi del territorio di questo tipo che diventeremo sempre più competitivi nell’attrarre flussi dal mondo. In virtù dell’accordo siglato – continua l’AD – oggi la commissione per ogni corsa a favore della società di gestione, solo per loro già dal primo aprile, rimane pari a 2 euro, con l’aggiunta di un caffè ad accoglierli tutti i giorni. La stessa commissione, da domani, sarà applicata anche a tutti gli altri tassisti che per adesso hanno ritenuto di non manifestare la stessa sensibilità, sperando che entro breve potremo offrire anche a loro il nostro caffè”.

“Crediamo che questo possa essere un primo passo verso una futura collaborazione sempre più proficua tra la nostra cooperativa e l’attuale gestione del “Federico Fellini”, in quanto ben consci dell’importanza dello scalo per tutto il territorio della riviera – aggiunge Stefano Pulazza, presidente della cooperativa CO.TA.RI di Rimini. Abbiamo ritenuto significativo collegare lo scalo con la stazione ad un prezzo veramente competitivo e di estendere la stessa iniziativa anche a Rimini centro città, speranzosi che anche i nostri concittadini torneranno a breve ad usufruire del nostro aeroporto per i loro spostamenti”.

“Stiamo organizzando per il prossimo 15 maggio un incontro presso il Palacongressi di Rimini – prosegue Leonardo Corbucciper presentare a tutti gli operatori privati della filiera turistica alcune nostre proposte sui mercati che vogliamo andare a sviluppare nei prossimi anni, oltre che alcune nostre idee su come impostare un sistema integrato hardware/software del prodotto turistico capace di presentarsi al mondo con una logica moderna e sistemica verso cui speriamo il territorio nel suo complesso dimostri interesse. Oltre ad importanti operatori del settore turistico e aeroportuale e personaggi di profilo istituzionale, l’invito sarà rivolto – e già nei prossimi giorni formalizzato – a tutte le categorie del territorio che con i loro numerosi ‘noi ci siamo’ ci hanno da sempre espresso sincere dimostrazioni di affetto, rendendosi disponibili a prestare il loro contributo attivo per il rilancio dell’Aeroporto da noi avviato, dopo averlo trovato chiuso, solo 2 anni fa. Gli amici tassisti della cooperativa CO.TA.RI    conclude l’amministratore delegato  ovviamente sono invitati di diritto.”

__________

AIRiminum 2014: continuano le relazioni per nuovi flussi turistici con Russia e Cina

L’amministratore delegato della società sta incontrando i vertici del Saint Petersburg Government Committee on Tourism Development, i responsabili commerciali dell’Aeroporto di San Pietroburgo e della compagnia cinese Hainan Airlines per sviluppare nuovi mercati strategici

Immagine_Leonardo Corbucci_AD AIRiminum2014 con Nana Gvichiya_Evgeny Pankevich_Meng Chen

Rimini, 6 aprile 2017AIRiminum 2014 S.p.A., società di gestione dell’Aeroporto Internazionale di Rimini e San Marino “Federico Fellini”, continua a sviluppare relazioni strategiche al fine di incrementare i nuovi mercati turistici per la Romagna, l’Adriatico e l’Italia Centrale, in linea con quanto delineato nel Piano industriale.

In particolare, in questi giorni l’amministratore delegato di AIRiminum 2014 Leonardo Corbucci è a San Pietroburgo per incontrare i vertici del Saint Petersburg Government Committee on Tourism Development, i responsabili commerciali dell’Aeroporto Pulkovo di Saint Petersburg (gestito da Fraport AG, Advisor di AIRiminum 2014 per la redazione del Master Plan del “Fellini”) e della compagnia cinese Hainan Airlines, la più grande compagnia aerea privata della Cina e la quarta per numero di aerei in flotta (oltre ad essere un importante tour operator) con sede ad Haikou, già operativa in Italia. L’obiettivo è quello di coinvolgere l’Aeroporto Internazionale di Rimini e San Marino in un progetto che preveda la creazione di un flusso turistico stabile tra Cina, Russia e Italia (nella foto: l’AD di AIRiminum 2014 Leonardo Corbucci, al centro, fra Nana Gvichiya e Evgeny Pankevich, rispettivamente deputy chair e general director del Saint-Petersburg Government Committee on Tourism Development, oltre a Meng Chen commercial director in Saint Petersburg di Hainan Airlines). Nel 2016, solo a San Pietroburgo i flussi turistici dalla Cina sono cresciuti del 200%.

Più precisamente, i principali tour operator cinesi che già operano in Russia insieme agli operatori russi intendono creare pacchetti turistici per il mercato cinese che contemplino, oltre alla splendida città russa, anche altre mete in Europa soprattutto durante i periodi invernali, quando le temperature di San Pietroburgo sono meno accoglienti.

“L’opportunità che ci viene offerta – dichiara l’Amministratore Delegato di AIRiminum 2014 Leonardo Corbucciè di aprire un nuovo mercato dalle immense potenzialità non solo per l’Aeroporto “Federico Fellini” e la Romagna, ma per l’Italia centrale nel complesso. La Romagna ha tutti i numeri per candidarsi quale piattaforma ideale di approdo per l’Italia – top dream destination in tutte le classifiche mondiali – in virtù della ampia disponibilità di hotel a 4 e 3 stelle a prezzi competitivi, e soprattutto del milione di letti disponibili considerando le varie strutture recettive.  Il turismo cinese, che già nel 2015 rappresentava il quarto mercato per l’Italia con circa 3,4 milioni di arrivi, ancora non ha scoperto la Romagna: infatti – prosegue l’Amministratore Delegato – l’intera Emilia-Romagna nel 2015 registrava solo l’8% degli arrivi di passeggeri cinesi a livello nazionale. Se i vari operatori privati e istituzionali della filiera del turismo romagnolo riusciranno nei prossimi mesi a presentarsi su questo mercato come un unico sistema, integrato e coordinato, è possibile intercettare un flusso turistico dalle enormi potenzialità, non stagionale, con la forte propensione allo shopping e particolare predilezione per il made in Italy, disponibile a muoversi anche su lunghe distanze per visitare le principali città d’arte italiane.”

__________

AIRiminum 2014: garantita la qualità nei servizi ai passeggeri

La presidente Fincato: “I positivi dati di traffico ed economici sono stati accompagnati da una grande attenzione verso i servizi offerti ai passeggeri, con un’Aerostazione sempre più confortevole ed attrezzata

Rimini, 5 aprile 2017AIRiminum 2014, società di gestione dell’Aeroporto Internazionale di Rimini e San Marino “Federico Fellini”, dopo aver comunicato ieri la ripresa del traffico anche durante la Winter Season, sottolinea con soddisfazione i miglioramenti nell’infrastruttura aeroportuale del “Fellini”, sempre più confortevole e attrezzata, come dimostrano i risultati delle numerose ispezioni condotte presso lo scalo.

“La nostra società, che ha registrato nel primo trimestre del 2017 risultati estremamente positivi in termini di passeggeri e fatturato, trova ora un’ulteriore conferma della virtuosità e dell’efficientamento gestionale non solo nel senso della doverosa sicurezza, ma anche attraverso la capacità di garantire servizi di qualità ai passeggeri” – afferma la Presidente di AIRiminum 2014 Laura Fincato. “Dalla data della riapertura dell’aerostazione il giorno 1 aprile 2015 vi sono state visite ispettive sia dei N.A.S. – Nuclei Antisofisticazioni e Sanità – che dell’Ispettorato del Lavoro, in aggiunta a quelle effettuate da ENAC per un controllo preciso ed attento delle misure di sicurezza necessarie per un sito sensibile. Questa attenzione e cura hanno da una parte aiutato a raggiungere standard di qualità sempre più elevati, e dall’altra hanno dimostrato che i miglioramenti sono stati raggiunti e devono continuamente essere implementati.”

__________

(Fonte: Ad Hoc Communication Advisors, Ufficio Stampa Aeroporto Internazionale di Rimini e San Marino “Federico Fellini”) Foto: Airiminum 2014

(EdP-mb)