NATO: Centri di Eccellenza uniscono le loro forze

Foto di repertorio (Pubblic Affairs Officer NATO Modelling & Simulation Centre of Excellence - Roma)


Il Centro di Eccellenza NATO di Mountain Warfare (NATO MW COE – Slovenia) ha di recente firmato un accordo di cooperazione con il Centro di Eccellenza NATO di Modelling & Simulation (NATO M&S COE – Roma).



I Direttori dei rispettivi Centri, Colonnello Borut Flajšman e Colonnello Michele Turi (nella foto sopra) dopo un lungo incontro in modalità virtuale, hanno firmato congiuntamente il “Cooperation Arrangement”. Questa stretta cooperazione tra i due Enti NATO svilupperà nuovi progetti comuni, unendone le capacità nei settori di interesse comune.
Da un lato, lo scopo del NATO Mountain Warfare Centre of Excellence (NATO MW COE) è quello di potenziare le capacità della NATO in ambiente montano. Questo aumenta la capacità dei singoli militari e delle unità tattiche di condurre operazioni in quota e nell’ambiente “alpino”. Le principali aree di interesse sono: sviluppo della dottrina e delle tattiche specifiche per la guerra di montagna; sviluppo concettuale e sperimentazione; tecniche di combattimento in montagna; lezioni apprese; istruzione e formazione; supporto per lo sviluppo di capacità.
Dall’altro il NATO M&S COE è dedicato alla promozione della Modellazione e Simulazione a supporto dei requisiti operativi, della formazione e dell’interoperabilità. Il Centro, ubicato presso la caserma Adriano De Cicco in Cecchignola sede del VI Reparto di Stato Maggiore Difesa, funge da catalizzatore per la trasformazione attraverso il coinvolgimento della NATO, governi, università, industria, entità operative e di formazione, migliorando il collegamento in rete dei sistemi M&S della NATO e di proprietà nazionale, la cooperazione tra Nazioni e organizzazioni attraverso la condivisione di informazioni M&S e sviluppi e funge da fonte internazionale di competenze per la trasformazione nel relativo dominio.



Il direttore del NATO M&S COE, colonnello Michele TURI, ha dichiarato: “Dopo aver formalmente ricevuto la richiesta, abbiamo fornito immediatamente supporto al MW COE. Il nostro Centro, nonostante il suo ambito specifico tecnico, può essere considerato in qualche modo unico per la capacità di supportare altre entità NATO e nazionali con l’utilizzo delle più recenti tecnologie di Modellazione e Simulazione. L’M&S COE può essere considerato un ‘HUB’ per sviluppare nuove tecnologie, modelli e soluzioni efficaci in grado di facilitare diverse attività, sviluppando soluzioni ‘Ad hoc’ per i diversi utenti. In sostanza si tratta di soluzioni e competenze utilizzabili in maniera trasversale con i massimi benefici per la comunità alleata“.
Appare più che mai aderente al Concetto Strategico del Capo di Stato Maggiore della Difesa: “Dobbiamo favorire mentalità innovative aperte al cambiamento. Provare a rispondere alle domande di domani, non a quelle di oggi. Correggere la deriva consolidata di pensare alle incognite del futuro soltanto quando si presentano, senza riuscire a cogliere i segnali del cambiamento che sta incombendo”.

(Fonte e foto: Pubblic Affairs Officer NATO Modelling & Simulation Centre of Excellence – Roma)
Edp-mb/ct

 
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here