L’industria aeronautica testa una soluzione chiave per volare in modo più efficiente in Europa

Flight Data Operations (foto Indra Company)

La crisi causata dalla Covid ha evidenziato la necessità di dare impulso alla creazione del “Cielo Digitale Europeo”, un sistema più intelligente, sostenibile e resiliente a lungo termine
La soluzione di interoperabilità terra-terra è un componente chiave del futuro sistema. Permetterà ai 63 centri di controllo del traffico aereo europei di scambiare in tempo reale e in modo efficiente informazioni sulle rotte di volo

(Tempo di lettura: 04′:10″)

L’industria aeronautica europea ha completato nei giorni scorsi i test finali della nuova soluzione SESAR di interoperabilità terra-terra (IOP), un sistema progettato per consentire ai 63 centri di controllo del traffico aereo del continente di scambiare informazioni in tempo reale sulle traiettorie di volo consentendo una gestione del traffico più fluida ed efficiente.
Questo successo è stato raggiunto in un momento di crisi senza precedenti a causa della pandemia causata dalla Covid, che sta accelerando la creazione del Cielo Digitale Europeo” per garantire una ripresa più intelligente e sostenibile a lungo termine.
I fornitori di servizi di navigazione aerea della Germania (DFS), della Francia (DSNA), della Spagna (ENAIRE), dell’Italia (ENAV) e del Centro di controllo dello spazio aereo superiore di Maastricht (MUAC) di EUROCONTROL, nonché i fornitori di tecnologia Indra, Leonardo e Thales, hanno collaborato al suo sviluppo nell’ambito del programma di ricerca e innovazione SESAR Joint Undertaking (SESAR 2020).
La soluzione affronta un problema ricorrente nello spazio aereo europeo. Molti voli sono costretti a regolare la loro traiettoria o velocità ogni volta che attraversano un confine o un settore aereo per evitare conflitti con altri aerei. Questa situazione si verifica principalmente perché i centri di controllo del traffico aereo condividono e aggiornano le informazioni sulle traiettorie di volo in modo sequenziale.
Per superare questo problema, il progetto di interoperabilità terra-terra (IOP) 4DTM della SESAR JU, coordinato da Indra, ha sviluppato una nuova soluzione che consente di condividere informazioni affidabili, complete e aggiornate sulla traiettoria di un volo, dal decollo all’atterraggio, tenendo conto di eventuali restrizioni nei diversi spazi aerei che attraverserà.
Gli ultimi test della soluzione – realizzati dopo quelli già effettuati nell’aprile del 2019 – si sono svolti lo scorso giugno per due settimane in un ambiente di simulazione che ha riprodotto le operazioni solitamente gestite dai centri di controllo di Maastricht, Reims, Karlsruhe, Ginevra, Zurigo, Padova e Milano.
Grazie alla soluzione IOP, tutte le azioni intraprese da ogni centro sono state immediatamente visibili agli altri, eliminando l’incertezza sulle condizioni in cui un volo entra in un altro spazio aereo e la necessità di modificarne la rotta.
L’obiettivo finale di questa soluzione è quello di garantire un controllo del traffico aereo più fluido ed efficiente in Europa, permettendo di gestire un maggior numero di voli, con maggiore precisione e puntualità, riducendo i costi per le compagnie aeree, le emissioni di CO2 e offrendo un servizio migliore ai passeggeri.
Questa soluzione permetterà anche di effettuare il controllo del traffico aereo “silenziosamente”, in quanto i controllori non dovranno coordinarsi telefonicamente con le loro controparti nei centri adiacenti. A tal fine, applicando il concetto di “flight object”, tutti i centri di controllo condivideranno le stesse informazioni e avranno la possibilità di richiedere modifiche alle rotte di volo in tempo reale.
Alcuni casi d’uso testati nelle esercitazioni effettuate nel mese di giugno sono:
• cambiamenti di altitudine di volo richiesti dall’aeromobile per evitare le tempeste;
• modifiche di rotta richieste dall’aeromobile per accorciare le distanze;
• aggiornamenti in tempo reale delle informazioni sulla traiettoria di volo utilizzando i dati degli oggetti di volo;
• verifica della flessibilità del processo di trasferimento delle procedure di volo tra i centri di controllo;
• gestione coordinata tra i centri di controllo;
• meccanismi di simulazione per la previsione e la negoziazione dei cambiamenti.
La soluzione IOP riunisce la tecnologia di comunicazione terra-terra e i protocolli che consentono operazioni di volo efficienti tra diversi paesi e regioni e supporta le traiettorie di volo 4D (3-dimensionale + tempo) con scambio di traiettorie in tempo reale tra tutte le parti coinvolte.
I risultati di questi test saranno resi pubblici alla fine dell’anno e saranno utilizzati per aggiornare lo standard ED133 sviluppato dall’EUROCAE, che getterà le basi per la futura industrializzazione e implementazione di questo tipo di sistema.
Questo progetto è stato finanziato dalla SESAR Joint Undertaking nell’ambito del programma di ricerca e innovazione dell’Unione Europea Horizon 2020 e del finanziamento n. 734161.

(Fonte e foto: Ufficio Stampa Indra Company)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here