Libano: il contingente italiano completa alcune strade nella zona di Tiro

0
151
3 bis 650x434
Il Gen. Salvatore Cuoci (a sinistra in mimetica) assieme al Presidente dell’Unione Municipalità di Tiro, Abed El Mohssen El Husseini, (di fronte sulla destra in completo blu), durante una cerimonia di inaugurazione (foto Esercito Italiano)

Libano del sud, 21 agosto 2015 – Due cerimonie hanno ufficialmente concluso i progetti sviluppati dal CIMIC del contingente italiano in Libano per la sistemazione di due strade nei comuni di Tura e Rumaish.

42 1Le strade sono state allargate ed asfaltate nell’ambito dello sviluppo infrastrutturale delle municipalità del Libano del Sud. Questi progetti si aggiungono ad un lungo elenco di interventi per i quali l’Italia si è impegnata, ritenendo lo sviluppo infrastrutturale della zona a sud del fiume Litani di fondamentale importanza per la stabilizzazione ed il mantenimento della pace nell’area.

Il Presidente della Unione delle Municipalità di Tiro, Abed El Mohssen El Husseini, ha avuto modo di evidenziare al Generale Salvatore Cuoci, Comandante del contingente italiano, la profonda stima ed il sincero ringraziamento della popolazione per quanto portato a termine dai caschi blu italiani. Il sindaco di Tura Mohammad Dhainy, dal canto suo, ha tenuto a sottolineare come il contingente italiano abbia non solo deciso il progetto, ma lo abbia anche seguito costantemente nel suo sviluppo e nella sua corretta realizzazione

Il supporto alle autorità locali ed il ristabilimento delle condizioni per l’assistenza alla popolazione sono tra i compiti principali – unitamente al monitoraggio della cessazione delle ostilità e al supporto alle Forze Armate Libanesi – assegnati ad UNIFIL dalla Risoluzione 1701 delle Nazioni Unite.

(Esercito Italiano, Cellula Pubblica Informazione, Sector West di UNIFIL, Portavoce del Contingente Italiano, 21 agosto 2015)

(EdP-mb)