Le “Tigri” del 9° Stormo sui cieli della Turchia per l’esercitazione Tiger Meet 2015

In occasione del 55° anniversario della NTA (Nato Tiger Association) è prevista anche la partecipazione dei velivoli EF 2000 della 351ª Squadriglia del 36° Stormo di Gioia del Colle

Foto di gruppo del 21° Gruppo Tiger
Foto di gruppo del 21° Gruppo Tiger (foto A.M.)

Konya (Turchia)  – Il 21° Gruppo “Tigre” del 9° Stormo di Grazzanise (CE) dal 4 maggio è rischierato in Turchia sotto il comando del maggiore pilota Alessandro Fabian, per partecipare all’esercitazione operativa Tiger Meet 2015 che si concluderà il prossimo 15 maggio durante e per la quale vengono impiegati dalle nazioni partecipanti velivoli con decorazioni “Special Color”.

cerimonia inaugurale
Cerimonia inaugurale (foto A.M.)
Cerimonia inaugurale
Un’altra immagine della cerimonia inaugurale (foto A.M.)
HH212 Tiger durante un sorvolo  sull'aeroporto militare di Konya (foto A.M.)
HH212 Tiger durante un sorvolo sull’aeroporto militare di Konya (foto A.M.)

L’evento, come da tradizione, ha avuto inizio con una cerimonia inaugurale, che ha visto schierati i Gruppi di volo “Tiger” di tutte le nazioni partecipanti in tipico stile Tiger Meet, durante la quale sono state issate le bandiere di tutte le nazioni partecipanti con la solenne esecuzione dei rispettivi  inni nazionali. Tale esercitazione, in particolare per gli equipaggi del 9° Stormo, costituisce una preziosa opportunità di addestramento in ambiente cosiddetto Joint/Combined ossia insieme a gruppi di volo di altre Nazioni e in un contesto operativo complesso. Insieme alle “Tigri” del 9° Stormo di Grazzanise, infatti, voleranno sui cieli di Konya, aerei turchi, francesi, svizzeri, polacchi ed un velivolo AWACS NATO da Geilenkirchen (Germania).

Il Comandante del 9° Stormo, colonnello pilota Ivan Mignogna,  si è detto onorato di aver partecipato attivamente a questa importante esercitazione e di far parte della NATO Tiger Association che, favorendo lo scambio di informazioni, di tattiche ed esperienze professionali, influisce positivamente sul morale del personale in volo e a terra e sull’integrazione internazionale dei Gruppi di Volo.

L’esercitazione sarà inoltre un’importante occasione per incrementare l’Air to Land Integration, ossia di ottimizzare la capacità degli assetti nel supporto alle operazioni speciali nella conduzione di  missioni di PR/CSAR  (Personnel Recovery/Combat Search and Rescue) ed Hostage Rescue and Director Action, di effettuare parte dell’attività di volo in qualità di Heli Mission Commander. L’esercitazione rappresenta infine sempre un importante e utile occasione per rinsaldare lo spirito di appartenenza e di cooperazione fra gli appartenenti alla citata NTA (Nato Tiger Association).

(Ufficio Stampa Comando 9°Stormo di Grazzanise) 8 maggio 2015

(EdP-mb) a cura di Claudio Toselli