Le ali di ENAV

Il pipistrello rosso sul muso di un P180 ENAV che rappresenta il simbolo delle radiomisure

(Tempo di lettura: 03′:15″)

di Claudio Toselli

ENAV è la società che gestisce in sicurezza e puntualità il traffico aereo civile in Italia, con oltre due milioni di voli l’anno, 24 ore su 24, dalle Torri di controllo di 45 aeroporti e dai quattro Centri di Controllo d’Area, e dispone di circa 4200 dipendenti, fornendo i servizi alla navigazione aerea e alle compagnie aeree che volano sul nostro territorio ed è divenuta una componente fondamentale dell’ATM (Air Traffic Management), ossia la gestione del traffico aereo internazionale.
Trae le sue origini nel 1966 dall’Azienda Autonoma Assistenza al Volo Traffico Aereo Generale (AAAVTAG) creata successivamente alla smilitarizzazione del controllo del traffico aereo nel 1981 conosciuta come ANAV (Azienda Autonoma Assistenza al Volo) che subentrò al Commissariato per l’assistenza al volo che era stato istituito tre anni prima come Azienda per il Controllo del GAT (Traffico Aereo Generale), per gestire il passaggio da parte dei controllori del traffico aereo e degli aeroporti gestiti in precedenza dai militari dell’Aeronautica Militare inquadrati nell’allora Ispettorato delle telecomunicazioni e assistenza al volo (ITAV), un ente militare alle dipendenze dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare.
Oggi il Gruppo ENAV, è una realtà costituita da ENAV SpA, Techno Sky, società di logistica e manutenzione che assicura l’efficienza operativa e logistica degli impianti, dei sistemi e software per il controllo del traffico aereo nazionale, da IDS Air Nav, che fornisce alle compagnie aeree prodotti software e servizi atti alla navigazione e gestione del traffico aereo, da D-flight, partnership per lo viluppo dei servizi UTM (Unmanned Traffic Management) per la gestione degli UAV (Unmanned Aerial Vehicles) o “droni”, da Enav Asia Pacific con sede a Kual Lumpur, che fornisce servizi di gestione e consulenza per il controllo del traffico aereo nel Sud Est Asiatico, da ENAV North Atlantic, con sede negli USA, che gestisce parte del capitale di Aieron, la società che ha reso operativo il primo servizio di sorveglianza satellitare per il controllo del traffico aereo, ed ESSP, che fornisce il servizio di navigazione satellitare europeo EGNOS (European Geostationary Navigation Overlay System) sviluppato dall’Agenzia Spaziale Europea.
Oltre alle attività di ricerca e sviluppo in coordinamento con gli organismi di controllo nazionali e internazionali del settore, si occupa anche del Single European Sky, ossia la gestione del traffico aereo in tutta l’Unione europea con l’obbiettivo di rafforzare la sicurezza e l’efficienza del trasporto aereo continentale, il controllo in volo delle radioassistenze di rotta e aeroportuali allo scopo di validare la precisione delle indicazioni emesse e la rispondenza alle normative internazionali.

Per tutte queste attività ENAV dispone di una propria flotta – composta da quattro velivoli P.180 Avanti II Flight Inspections, l’ultimo dei quali è stato consegnato il 27 novembre 2013 – equipaggiata con tecnologie di ultima generazione con cui viene garantito il costante controllo delle radioassistenze nazionali che forniscono ai piloti l’esatta posizione del velivolo e quindi di volare con la massima sicurezza. I P.180 in questa configurazione consentono di eseguire verifiche senza necessità di apparecchiature a terra e possono offrire performances di alta qualità anche a clienti internazionali come Emirati Arabi Uniti, Marocco, Uganda, Maldive, Romania, Lituania, Coazia e Albania.  I velivoli del Gruppo sono caratterizzati da un logo che rappresenta un pipistrello rosso, simbolo delle radiomisure, dipinto sul muso di ogni aereo.
La flotta aerea dell’ENAV è in grado sostanzialmente di garantire la misurazione e il controllo (Radiomisure) delle radioassistenze. Tra le più conosciute, l’ILS (Instrumental Landing System – procedure automatiche di atterraggio in qualunque condizione ambientale, il VOR (VHF omnidirectional range – sistema di radionavigazione), il TACAN (Tactical Air Navigation – sistema di radionavigazione in frequenza militare), il DME-P: Microwave Landing System – Sistema di atterraggio guidata a bassa frequenza), spesso associato ad avvicinamenti di precisione come il MLS (Microwave Landing System), il VDF (VHF Direction Finder – rilevatore direzionale di sorgente radio che oggi non è quasi più utilizzato), il PAPI (Precision Apparoch Pat Indicator – Sistema di segnalazione luminosa di atterraggio Luci aeroportuali), i radar di superficie, eccetera, oltre ai sistemi di comunicazione radio COM UHF e UF. Oltre a queste attività ENAV fornisce anche osservazione delle condizioni meteorologiche in tempo reale sulle reti internazionale e di telecomunicazione.
ENAV giorno e notte controlla il cielo nazionale con professionisti altamente qualificati e con sofisticate tecnologie, ed è divenuta negli ultimi anni una società leader nella gestione del traffico aereo.

Foto: ENAV

EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here