L’Aeroporto G.Marconi S.p.A. ha presentato domanda di ammissione a quotazione delle proprie azioni sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana

0
216
Aeroporto Bologna (foto Wikipedia)
Aeroporto Bologna (foto Wikipedia)
L’aerostazione dell’Aeroporto di Bologna (foto Wikipedia)

Da una nota stampa diffusa oggi, si è appreso che l’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. ha presentato a “Borsa Italiana S.p.A.” la domanda di ammissione a quotazione delle proprie azioni  ordinarie sul Mercato Telematico Azionario (“MTA”), organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. e, ove ne ricorrano i presupposti, sul segmento STAR (la “Quotazione”) e ha richiesto a CONSOB l’autorizzazione alla pubblicazione del Prospetto Informativo relativo all’Offerta  Pubblica di Sottoscrizione e Vendita e all’ammissione a quotazione delle azioni medesime.

Il Coordinatore dell’Offerta Globale e Joint Bookrunner del Collocamento Istituzionale è  Banca IMI S.p.A., che svolge altresì il ruolo di Responsabile del Collocamento per l’Offerta Pubblica. Intermonte svolge il ruolo di Joint Bookrunner del Collocamento Istituzionale e di Sponsor, mentre Lazard agisce in qualità di Advisor Finanziario della Società.

I consulenti legali incaricati dalla Società sono LS Lexjus Sinacta e DLA Piper mentre Baker e McKenzie agisce in qualità di advisor legale per il Coordinatore dell’Offerta Globale e per i Joint  Bookrunners. La società incaricata della revisione legale dei conti di Aeroporto di Bologna è  Reconta Ernst & Young.

* * *

La Società ha deciso di aderire al regime di semplificazione previsto dagli artt. 70, comma 8 e 71, comma 1-bis, del Regolamento CONSOB in materia di emittenti n. 11971/1999, avvalendosi pertanto della facoltà di derogare agli obblighi di pubblicazione dei documenti informativi previsti dagli artt. 70, comma 6 e 71, comma 1 del citato Regolamento in occasione di operazioni significative di fusione, scissione, aumenti di capitale mediante conferimento di beni in natura, acquisizioni e cessioni.

* * *

Qualche notizia sull’aeroporto

L’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna, classificato come “aeroporto strategico” dell’area Centro-Nord nel Piano nazionale degli Aeroporti predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è oggi il settimo aeroporto italiano per numero di passeggeri, con circa 6,6 milioni di passeggeri nel 2014, di cui oltre il 70% su voli internazionali  (Fonte: Assaeroporti). Situato nel cuore della food valley emiliana e dei distretti industriali dell’automotive e del packaging, l’Aeroporto ha una catchment area di circa 10,7 milioni di abitanti e circa 47.000 aziende, con una forte propensione all’export e all’internazionalizzazione e con politiche di espansione commerciale verso l’Est Europa e l’Asia. Nel 2014 dall’Aeroporto di Bologna sono state servite 99 destinazioni: la presenza nello scalo di alcune delle maggiori compagnie di bandiera europee insieme ad alcuni dei principali vettori low cost e lo stretto legame con gli hub del Continente fanno dello scalo di Bologna il quarto aeroporto in Italia per connettività mondiale (Fonte: ICCSAI – Fact Book 2014) ed il primo in Europa in termini di crescita di connettività nel decennio 2004-2014 (Fonte: ACI Europe Airport Connettivity Report 2004-2014).

Per ciò che riguarda l’infrastruttura aeroportuale, l’Aeroporto ha concluso di recente importanti lavori di riqualifica ed ampliamento del Terminal passeggeri, mentre la capacità delle infrastrutture aeronautiche è ritenuta adeguata ad accogliere lo sviluppo previsto per i prossimi anni. Obiettivo della società è quello di fare dell’Aeroporto di Bologna una delle più moderne e funzionali aerostazioni d’Italia, importante porta di accesso alla città ed al territorio.

(Ufficio Stampa Aeroporto G.Marconi di Bologna) 17 aprile 2015

(EdP-mb)