La software defined radio di Leonardo sale a bordo dei velivoli AWACS della NATO

Un E-3A Airborne Warning and Control System (AWACS) della NATO (foto Leonardo)


La flotta di E-3A della NATO è in fase di ammodernamento per rimanere operativa fino al 2035
Il sistema SWave® Airborne SDR SRT-800 di Leonardo assicurerà al velivolo comunicazioni vocali, dati e tattiche sicure e cyber-resilienti
Disponibile per clienti civili e militari, l’SRT-800 può essere integrato, grazie a compatezza e peso contenuto, su piattaforme ad ala fissa e rotante, con o senza equipaggio

Roma – SWave® Airborne SDR SRT-800, la nuova software defined radio di Leonardo, è stata scelta da Boeing per equipaggiare la flotta di velivoli E-3A Airborne Warning and Control System (AWACS) della NATO. Tra i pochi asset proprietari e di diretta gestione dell’Alleanza Atlantica, la flotta di AWACS è oggetto di una serie di aggiornamenti tecnologici per mantenere la sua capacità operativa fino al 2035, nell’ambito del Final Lifetime Extension Programme (FLEP).
L’SRT-800 di Leonardo doterà gli AWACS di connettività aria-aria e aria-superficie sicura e cyber-resiliente. Questo tipo di protezione si sta rendendo sempre più necessaria per tutte le operazioni militari, dal momento che gli attacchi cyber costituiscono una seria minaccia. Le dimensioni contenute, il peso e le prestazioni dell’SRT-800 consentono alla radio di essere integrata sulla maggior parte dei velivoli civili e militari ad ala fissa e rotante, con o senza pilota. Ideale per il retrofit, un singolo sistema SRT-800 può sostituire svariate unità avioniche tradizionalmente separate, incluse radio UHF/VHF, SATCOM, SINCGARS e dispositivi criptati.
In base al contratto, Boeing integrerà l’SWave® Airborne SDR SRT-800 nel sistema di missione dell’E-3A. Essendo software-defined, le radio possono essere completamente riconfigurate mediante un aggiornamento del software, senza la necessità di modificare l’hardware. Questo rende le radio estremamente versatili in quanto gli aggiornamenti possono essere eseguiti semplicemente e in modo economico. Per garantirne la massima flessibilità, gli apparati sono compatibili con gli standard Software Communications Architecture (SCA).
Inizialmente pensato come piattaforma radar complessa, l’E-3A si è evoluto nel corso di un trentennio per andare incontro a cambiamenti geopolitici. L’Airborne Early Warning and Control Force della NATO è diventata una componente essenzale delle capacità di gestione del combattimento aereo e continua a rimanere un assetto rilevante grazie a diversi programmi di ammordenamento. L’SWave® Airborne SDR SRT-800 di Leonardo consentirà alla flotta di AWACS della NATO di continuare a comunicare in modo sicuro e cyber-resiliente fino a fine vita.

(Fonte e foto: Ufficio Stampa Leonardo Company)
EdP-mb

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here